rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Partanna-Mondello / Viale Regina Elena, 2

Schiaffi e capelli tirati: rissa tra una cliente e la dipendente di un lido a Mondello

I carabinieri sono intervenuti all'Ombelico del Mondo, dove una 27enne aveva organizzato un aperitivo per festeggiare il compleanno. La lite è nata dopo la richiesta di un euro per andare in bagno. "Ci ha detto: se non avete soldi andate via, ma noi avevamo consumato nel locale". Ma anche l'altra persona coinvolta ha presentato una querela

Schiaffi e capelli tirati tra una cliente e la dipendente di un lido sul lungomare di Mondello. E’ successo due giorni fa all’Ombelico del Mondo dove sono intervenuti i carabinieri, contattati dalla sorella di una 27enne che aveva organizzato un aperitivo per festeggiare il suo compleanno. Tutto sarebbe iniziato per una richiesta non dovuta: un euro per potere andare in bagno. Cosa sia accaduto realmente lo stabiliranno le indagini visto che le due parti coinvolte si sono querelate a vicenda. "Al di là di quale sia la verità - spiega a PalermoToday Alessandro Cilano - sono comunque mortificato perché non posso condividere in alcun modo che due persone arrivino alle mani".

Secondo quanto denunciato dalla 27enne "Una signora che si trovava davanti ai servizi igienici ci ha fermato dicendoci che dovevamo pagaare per usufruirne. A questa assurda pretesa - ricostruisce la ragazza - abbiamo risposto che avevamo regolarmente consumato al locale e lei ha detto: ‘Questa è casa mia, qui funziona così. Se non avete soldi andate via’. Le abbiamo ripetuto, in modo garbato, che avevamo già consumato e lei ha iniziato a offenderci".

A quel punto la giovane, racconta ancora, avrebbe deciso di chiudere la discussione invitando la sorella ad entrare ugualmente in bagno. In un attimo la situazione è degenerata sfociando nella violenza. La 27enne e la dipendente si sarebbero azzuffate, fra schiaffi, spintoni e tirate di capelli. "Ci siamo allontanate - spiega ancora la ragazza - per raggiungere l’interno del locale e parlare con il titolare. Poco dopo sono arrivati i carabinieri, contattati da mia sorella, e siamo andate al pronto soccorso dell’Ingrassia".

I militari hanno raccolto le prime informazioni dai presenti in attesa di acquisire le immagini della videosorveglianza. Nella ricostruzione manca la versione dei fatti della custode dei bagni che ha fatto sapere di non volere rilasciare alcuna dichiarazione per spiegare se siano state le due ragazze a scaldare gli animi. "Non so cosa sia successo esattamente - conclude Cilano - anche se ci sono le telecamere e un testimone. Ad ogni modo ritengo che il rispetto per gli altri sia un fattore fondamentale, che si tratti di un cliente che vuole divertirsi o di una persona che sta lavorando".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiaffi e capelli tirati: rissa tra una cliente e la dipendente di un lido a Mondello

PalermoToday è in caricamento