menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La piazza di Capaci

La piazza di Capaci

Rissa tra ragazzini in piazza a Capaci, 15enne ferito al volto con un coccio di vetro

A scontrarsi una decina di adolescenti, due dei quali soccorsi dai sanitari del 118 e portati a Villa Sofia. Sull'episodio indagano carabinieri. Il sindaco Pietro Puccio: "Siamo stupiti, angosciati e preoccupati. Dobbiamo interrogarci come genitori, educatori ed operatori sociali"

Ancora un episodio di violenza, questa volta fra le strade di Capaci, con due feriti e una decina di ragazzini coinvolti. Uno di loro, secondo una prima ricostruzione, avrebbe rotto una bottiglia di vetro per utilizzarne un coccio e colpire un coetaneo al volto. E’ successo ieri pomeriggio in piazza Calogero Troia dove un quindicenne e un sedicenne sono stati stati soccorsi dai sanitari del 118 e portati entrambi all’ospedale di Villa Sofia. Ad evitare il peggio l’intervento dei carabinieri, arrivati con diverse pattuglie dalla vicina stazione per riportare la calma dopo un’accesa discussione presto degenerata in una rissa. I militari hanno avviato le indagini per identificare i protagonisti della vicenda e chiarirne le responsabilità.

Informato dell’accaduto il sindaco Pietro Puccio ha pubblicato un post sui social e, riferendosi a uno degli aggressori, ha affermato: "Uno di essi ha impugnato una bottiglia, l'ha rotta e con i suoi frammenti ha colpito al viso un altro ragazzo, sfregiandolo al volto, fra la guancia e la mandibola, spedendolo all'ospedale. L'episodio ci ha stupiti, angosciati e preoccupati". Poi ha aggiunto una riflessione "sulla nostra società, sulla sua organizzazione, sulle sacche di disagio, di emarginazione e di diseguaglianze che essa contiene e sviluppa al suo interno. Riteniamo sia necessario interrogarci sulle omissioni e sulle assenze, sulle difficoltà e sulle incapacità, sulle nostre carenze e sulle nostre mancanze come genitori, come educatori, come operatori sociali e spirituali, come rappresentanti istituzionali ai più diversi livelli".

Per un’altra rissa avvenuta il 30 dicembre scorso in via Libertà, a Palermo, i carabinieri hanno denunciato stamattina tredici giovanissimi mentre altri quindici sono ancora in fase di identificazione. In quell’occasione (GUARDA IL VIDEO), secondo quanto ricostruito dai militari, a scatenare la violenza sarebbe stata una disputa sentimentale fra due ragazzini innamorati della stessa persona. Uno degli adolescenti coinvolti nella maxi scazzottata avrebbe "addirittura cercato di investire due dei rivali con la sua microcar, per poi minacciarli con un bloccasterzo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento