menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro medici e pazienti in attesa della visita, poi picchiano carabiniere al Policlinico

E' accaduto nell'area del pronto soccorso dove una coppia ha seminato il panico. Per il militare, finito sotto una raffica di calci e pugni, la prognosi è di 7 giorni. La donna, in passato, avrebbe colpito con un casco anche un vigile

Aggrediscono un carabiniere mentre aspettano il turno in ospedale. E’ accaduto al pronto soccorso del Policlinico dove un uomo e una donna, in attesa di essere visitati, si sono scagliati prima contro alcuni medici, poi contro un militare, finito sotto una raffica di calci e pugni. Necessario l’arrivo di numerosi agenti, intervenuti per sedare gli animi della coppia che non aveva risparmiato neanche alcuni pazienti che si erano lasciati coinvolgere per riportare la calma.

Tutto sarebbe iniziato quando i due, che si trovavano nell’area del pronto soccorso di via del Vespro, hanno iniziato a "scaldarsi" per ragioni non ancora ben chiare. Qualcuno dei presenti avrebbe cercato di farli "ragionare", ma sarebbe stato tutto inutile. A quel punto un carabiniere in servizio al posto fisso, avvertendo a distanza che qualcosa non andava, si è avvicinato per accertare cosa stesse accadendo e cercare con le buone di farli ragionare.

La coppia non si sarebbe posto alcuno scrupolo neanche di fronte all’uomo in divisa e, anzi, si sarebbe scagliata con violenza proprio contro di lui e contro chiunque fosse capitato a tiro. Per riportare la calma sono arrivati poliziotti e carabinieri, che hanno fermato i due per poi trasportarli in caserma. Per il militare preso di mira, medicato all’interno dello stesso pronto soccorso, la prognosi è di sette giorni. La donna non molto tempo fa era stata fermata dopo aver colpito con un casco un vigile urbano nel tentativo di "evitare" una multa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento