rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Calatafimi / Corso Calatafimi

Ospedale Ingrassia, inaugurata oggi la nuova risonanza magnetica

Presenti l'assessore alla Salute Massimo Russo e il direttore generale dell'Asp Salvatore Cirignotta. "Grazie al nuovo macchinario i tempi di attesa si ridurranno drasticamente"

Sono già 200 gli assistiti che hanno effettuato ambulatorialmente la risonanza magnetica all’Ospedale Ingrassia di corso Calatafimi. Dallo scorso primo aprile, l’attrezzatura è stata destinata, oltre che ai ricoverati, anche all’utenza esterna. Gli esami, che è possibile prenotare attraverso la rete del Cup aziendale, vengono effettuati tutti i giorni della settimana ad esclusione soltanto della domenica.

"Questa è la dimostrazione che noi ci mettiamo la faccia, ci impegniamo per costruire una sanità diversa facendo i fatti – ha sottolineato l'Assessore alla Salute, Massimo Russo - oggi è l'ennesima inaugurazione in giro per la Sicilia ad ampliare l'offerta sanitaria. Altro che tagli, noi abbiamo con l'accetta abbattuto gli sprechi e da qui la reazione di chi non si consola per l'aver perso il potere. Abbiamo invece investito su ciò che serve realmente ai cittadini. E' giusto evidenziare come adesso i tempi di attesa all'Ingrassia per gli esami che riguardano la Diagnostica per immagini sono brevi: si aspetta soltanto 2 giorni per effettuare mammografia e Tac, 10 giorni per una risonanza magnetica e 30 per l'ecografia. Stiamo anche pensando ad utenti particolari, come i grandi obesi che presto potranno effettuare la risonanza magnetica a Villa delle Ginestre, struttura che si sta dotando di un apposito macchinario”.

La risonanza magnetica dell'Ingrassia è stata ufficialmente inaugurata questa mattina alla presenza dell’Assessore alla Salute, Massimo Russo, e del Direttore generale dell’Asp, Salvatore Cirignotta. “La strada che abbiamo sempre seguito è quella di inaugurazioni reali, cioè di strutture o attrezzature che già siano in funzione ed a disposizione degli utenti – ha spiegato il manager dell’Azienda territoriale – la risonanza magnetica dell’Ingrassia garantisce un’ampia gamma di esami di cui gli utenti hanno già potuto usufruire. E’ un’apparecchiatura di ultima generazione che assicura alta definizione e velocità di esecuzione”.

Con l’entrata in funzione della risonanza magnetica è stato “offerto” all’utenza un nuovo modello organizzativo dell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale Ingrassia. “A fronte delle 60 prestazioni ambulatoriali esterne che venivano in precedenza effettuate – ha spiegato il Direttore generale dell’Asp, Salvatore Cirignotta – adesso siamo in grado di garantire 209 prestazioni a settimana tra mammografie, Tac, ecografie e risonanze”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Ingrassia, inaugurata oggi la nuova risonanza magnetica

PalermoToday è in caricamento