rotate-mobile
Cronaca

Personale di Riscossione Sicilia in agitazione: sciopero nel giorno della "rottamazione"

Scattano le iniziative di protesta indette da Fisac Cgil, Fabi, First Cisl, Ugl credito, Uilca, Unisin. Presidio davanti Palazzo d’Orleans, assemblee in tutte le province. I sindacati: "Insoluto il problema delle risorse finanziarie, a rischio gli stipendi"

Un fitto calendario d'iniziative di protesta del personale di Riscossione Sicilia, fino allo sciopero, è stato deciso da Fisac Cgil, Fabi, First Cisl, Ugl credito, Uilca, Unisin. Lo sciopero si svolgerà in occasione di una delle giornate della prossima scadenza del pagamento della rata della "rottamazione", con manifestazione regionale a Palermo.

Frattanto è stato proclamato lo stato di agitazione del personale, indetto un presidio pomeridiano di lavoratori davanti Palazzo d’Orleans e sono state organizzate assemblee in tutte le province, in preparazione dello sciopero. I sindacati, in una nota, rilevano che "rimane insoluto il problema delle risorse finanziarie", cosa che mette a rischio anche le retribuzioni. Le preoccupazioni dei sindacati, “nell’attuale situazione di stallo”, per il futuro dei 700 dipendenti restano dunque tutte.

"Questo - scrivono - può essere garantito solo con la conlfuenza in Agenzia delle Entrate Riscossione. Ogni altra ipotesi è da scartare perché non risolutiva e dannosa sia per i lavoratori che per i cittadini e per la Regione". Le sei sigle sindacali chiedono al presidente della Regione un incontro urgente e all’aziende il pagamento del salario accessorio 2017, previsto dagli accordi, e di concordare per gli anni successivi i criteri di erogazione di Vap e sistema incentivante, come previsto dai contratti vigenti.

Ad aggravare la situazione la pressoché assenza delle istituzioni regionali dalla presidenza della Regione, all’assessore regionale al Bilancio. "Sarebbe opportuno - commenta Enrico Pellegrino, leader storico della Uilca Sicilia Esattoriali - che il presidente Musumeci delegasse qualcuno per andare a discutere a Roma dell’ingresso di Riscossione Sicilia in Agenzia delle Entrate/Riscossione. Oggi durante un ulteriore incontro tra i dirigenti sindacali di settore si è deciso di procedere con l’avvio di assemblee dei lavoratori in cui la Uilca proporrà, insieme alle altre organizzazioni sindacali la mobilitazione del personale in difesa dei posti di lavoro e la tutela della professionalità dei lavoratori di Riscossione Sicilia. Siamo giunti alla fine di questa triste storia e non ci resta altro che confluire nel sistema di riscossione nazionale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale di Riscossione Sicilia in agitazione: sciopero nel giorno della "rottamazione"

PalermoToday è in caricamento