Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Addaura / Lungomare Cristoforo Colombo

Rischio crolli, l'Addaura sotto lo scacco della montagna: nuovi sopralluoghi

Dopo il distacco di alcuni grossi massi da Monte Pellegrino, il Comune ha disposto nuovi controlli. La perizia per la messa in sicurezza verrà inviata alla Protezione civile della Regione. L'assessore Arcuri: "Garantire l'incolumità pubblica"

Addaura, sopralluogo dei tecnici a Monte Pellegrino

Rischio crolli a Monte Pellegrino. Dopo il distacco di alcune grosse rocce avvenuto all'Addaura qualche giorno fa i tecnici della Protezione civile sono intervenuti nuovamente nel lungomare Cristoforo Colombo, dove si era reso necessario evacuare sei villette, per effettuare ulteriori sopralluoghi. Evidenziata la presenza di una massa da 120 tonnellate ritenuta instabile.

Durante la notte appena trascorsa, gli uomini della polizia municipale hanno ricordato ai cittadini tramite il canale Twitter che "la circolazione veicolare è interdetta nel tratto compreso tra i civici 1835 e 1931 per il masso presente sulla sede stradale". I controlli sono stati fatti su disposizione dell'assessore comunale alle Infrastrutture Emilio Arcuri che, dopo una perizia per la messa in sicurezza, inoltrerà una relazione alla Protezione civile della Regione.

L'area interessata dal cedimento, infatti, fa parte della riserva regionale di Monte Pellegrino. "La nostra priorità - ha detto l'assessore - è quella di garantire l'incolumità pubblica. Altresì, stiamo lavorando con la massima urgenza per garantire il rientro delle famiglie evacuate dalle loro abitazioni al più presto possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio crolli, l'Addaura sotto lo scacco della montagna: nuovi sopralluoghi

PalermoToday è in caricamento