rotate-mobile
La protesta / Partinico

Riscaldamenti guasti, l'ospedale di Partinico è al gelo: padre di un paziente sporge denuncia

Disagi per il personale e l’utenza. E' quanto segnala la Fials Palermo in una nota inviata ai vertici dell’azienda ospedaliera e dell’Asp per evidenziare le criticità del nosocomio. Un avvocato, che ha il papà ricoverato, ha querelato i vertici della struttura per interruzione di pubblico servizio

Ospedale di Partinico al gelo e disagi per il personale e l’utenza. E' quanto segnala la Fials Palermo in una nota inviata ai vertici dell’azienda ospedaliera e dell’Asp per evidenziare le criticità del nosocomio. “Da circa 10 giorni - scrive il commissario della Fials Palermo, Giuseppe Forte - gli operatori sono costretti a  lavorare al freddo, poiché gli impianti di riscaldamento non funzionano correttamente. Ciò è particolarmente allarmante e denota uno stato di grave incuria, senza contare che le attuali basse temperature non colpiscono solo i lavoratori, ma anche i pazienti che si recano presso  il nosocomio, che, oltre a fare i conti con il proprio stato di salute devono anche subire il freddo durante gli accertamenti, le visite, lo stazionamento, le attese”.

E nel frattempo un avvocato fa sapere alla redazione di PalermoToday di aver denunciato i vertici dell'ospedale per interruzione di pubblico servizio. "Da almeno una settimana - racconta Guglielmo Conigliaro - il servizio di erogazione di riscaldamento è guasto. Mio padre, cardiopatico, è ricoverato dal 17 gennaio ed è completamente al freddo e parla con la voce stridula e stanca. Una situazione talmente indecente che mi ha portato ad sporgere denuncia querela".

Giuseppe Forte Fials

La Fials spiega di avere ricevuto continue segnalazioni dal personale e "alla situazione sopra descritta si aggiunge anche la notizia che questa notte si è staccata la corrente elettrica, cosa che in un ospedale non può e non deve accadere, neppure per una frazione di secondo, in quanto dovrebbe essere provvisto di generatori, funzionanti, in grado di evitare che si  verifichino dette anomalie e anche in questo caso si è costretti a rilevare un evidente stato di incuria”.

Il sindacato ricorda inoltre che “alcuni  reparti versano in condizioni strutturali precarie, vedi ad esempio il pronto soccorso, ove risultano già da tempo rotte le porte della sala rossa e della sala gialla e ciò determina una assoluta mancanza di privacy per gli ammalati durante le visite, ma soprattutto comporta un serio rischio per la sicurezza dei lavoratori che, durante  la gestione dei pazienti, potrebbero subire aggressioni verbali e non solo, da parte di chiunque si trovi  ad attendere all’esterno delle sale”. Da qui la richiesta all’amministrazione di “intervenire prontamente”.

Articolo aggiornato alle 18,52 // Aggiunta la denuncia dell'avvocato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamenti guasti, l'ospedale di Partinico è al gelo: padre di un paziente sporge denuncia

PalermoToday è in caricamento