Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Calatafimi / Piazza Indipendenza

Scivola dalle scale dopo un battesimo a Palazzo dei Normanni: risarcito

I fatti nel 2014. Il giudice ha condannato l'Agenzia del Demanio a liquidare 11 mila euro a un elicotterista della Marina di 35 anni per i danni a una gamba riportati nella caduta. Escluse responsabilità sulla manutenzione da parte del Comune

La scalinata che ha provocato la caduta

Risarcito dei danni causati da una caduta fuori da Palazzo dei Normanni. Il giudice della terza sezione civile Andrea Compagno ha condannato l’Agenzia del Demanio a liquidare 11.129 euro a un elicotterista della Marina di 35 anni che, uscendo da Palazzo Reale al termine di un battesimo risalente al 2014, si è provocato un trauma distorsivo e distrattivo alla gamba sinistra. Nelle sue motivazioni il giudice ha sottolineato come l’Agenzia del Demanio, come qualunque ente, abbia il dovere di assicurarsi che le aree sotto la propria custodia non costituiscano pericolo per nessuno.

Dopo una breve fase di impasse per stabilire quale fosse l’ente che ha la responsabilità di provvedere alla manutenzione, il giudice ha escluso il coinvolgimento del Comune di Palermo nel processo. Alla ricostruzione dei fatti hanno contribuito due testimoni, considerati attendibili, che hanno confermato la dinamica della caduta. Entrambi hanno raccontato che il 35enne sarebbe scivolato in uno degli ultimi due gradini, il cui piano d'appoggio risultava disconnesso caratterizzato dalla presenza di erbacce che - ormai calpestate - avrebbero reso scivoloso il gradino stesso.

Nei calcoli eseguiti per stabilire la somma da liquidare per i danni subiti dall’uomo - che ha patito le conseguenze di quella caduta per tre mesi (uno di inabilità temporanea totale e due di inabilità parziale) - il giudice ha tenuto conto anche del fattore distrazione. "La caduta - si legge nella sentenza - è avvenuta in pieno giorno e durante la discesa di una scalinata, ovverosia in un frangente nel quale 'massimo' doveva essere il livello di attenzione ai gradini". Ciò ha determinato una corresponsabilità nell’incidente per cui il risarcimento nei confronti dell’uomo, difeso dall’avvocato Rosario Dolce, è stato ridotto del 40% dagli originari 18.549 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola dalle scale dopo un battesimo a Palazzo dei Normanni: risarcito

PalermoToday è in caricamento