Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Toh, chi si rivede: piazza Bologni Salotto verde tra profumi e wi-fi

Cambia look uno dei simboli del centro della città. Attorno alla statua di Carlo V sono stati stesi cinque tappeti erbosi. Orlando è raggiante: "Finalmente, un altro piccolo tassello della candidatura di Palermo a capitale della Cultura"

Un salotto metropolitano nel cuore della città. Dopo piazza San Domenico, ecco piazza Bologni. Look nuovo, inedito. Domina il verde. Pochi fiori, molti aromi. L’inaugurazione è stata ieri pomeriggio: ad alzare il sipario, alle 19, il sindaco Leoluca Orlando, con gli assessori alla Cultura, Francesco Giambrone e al Centro storico, Agata Bazzi.

Piazza San Domenico e piazza Bologni così per sempre: firma la petizione

Cinque quadrati di tappeto erboso ed essenze odorose di lantane, menta, citronella, timo, maggiorana, origano e salvia. Piazza Bologni, una delle aree di maggiore interesse del centro storico, resterà così fino al 15 luglio. Ieri il debutto “inglese”, con Patty e Lucy, due giovani turiste, che si sono subito sdraiate sui comodi cuscini applicati sui sedili realizzati con materiale riciclato dai pallet, stile piazza San Domenico, appunto, l’altra piazza che in questi giorni ha cambiato look. Relax, verde e tecnologia a braccetto: l’area è dotata di impianto wi-fi.

La piazza, dominata al centro dalla statua di Carlo V, rivede dunque la luce dopo anni. “Per troppo tempo - spiega il sindaco Leoluca Orlando - la piazza Bologni è stata come un coccio rotto del 'mosaico' Palermo. Oggi quel coccio è stato riparato e viene restituito alla città. È un altro piccolo tassello della candidatura di Palermo a Capitale della Cultura, una candidatura fatta anche di restituzione ai cittadini degli spazi storici che devono diventare e diventeranno spazi di vivibilità, socialità e sviluppo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toh, chi si rivede: piazza Bologni Salotto verde tra profumi e wi-fi

PalermoToday è in caricamento