rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Rinnovati i vertici della Rete rurale siciliana, Migliazzo nominato vicepresidente regionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è tenuto stamani il Consiglio direttivo della Rete Rurale Siciliana, l’Associazione dei GAL attualmente operanti in Sicilia, nell’ambito della Programmazione 2014-2022, per assegnare le nuove deleghe di Presidente, Vice Presidente e Segretario. Dopo l’elezione di Francesco Paolo Migliazzo, sindaco di Gangi, come nuovo Presidente del GAL ISC MADONIE, i GAL della Sicilia occidentale, riunitisi in assemblea il 13/09/2021, lo avevano designato all’unanimità quale loro rappresentante in seno al Consiglio. Scopo della “Rete Rurale Siciliana” è quello di favorire lo sviluppo rurale e la partecipazione al partenariato istituzionale delle organizzazioni e delle amministrazioni direttamente o indirettamente coinvolte nello sviluppo rurale, creando le opportune connessioni in particolare tra: tutti i soggetti impegnati ai diversi livelli nella programmazione, gestione e attuazione della politica di sviluppo rurale a livello locale, regionale, nazionale e della UE (autorità di gestione, organismi pagatori, GAL, ecc.); il partenariato economico e sociale nelle forme organizzate, comprese le organizzazioni professionali degli imprenditori ed i reali o potenziali beneficiari del sostegno pubblico; la società civile, i consumatori rappresentati dai vari organismi di promozione e tutela degli interessi collettivi e dei beni pubblici.

Le priorità strategiche della RRS sono: migliorare la qualità dell’attuazione dei programmi di sviluppo rurale della Regione Siciliana e la totalità dei programmi operativi regionali, interregionali, nazionali e comunitari; stimolare la partecipazione dei portatori d’interesse diffusi, all’attuazione dello sviluppo rurale; informare il pubblico e i potenziali beneficiari sulle politiche di sviluppo rurale e sulle opportunità offerte; promuovere, nelle zone rurali, l’innovazione del settore agricolo, della produzione agro-alimentare e della silvicoltura, dell’agricoltura sociale e della biodiversità autoctona siciliana, nonché del turismo sostenibile e della protezione dell’ambiente.

Il Consiglio direttivo della RRS, ricostituitosi oggi 30/10/2021, ha assegnato le nuove deleghe, eleggendo: Presidente del Consiglio Direttivo il Presidente del GAL Etna, Vincenzo Maccarrone Vicepresidente del Consiglio Direttivo il Presidente del GAL ISC Madonie, Francesco Paolo Migliazzo Segretario del Consiglio Direttivo il Presidente del GAL Rocca di Cerere Geopark, Michele Sabatino “Ringrazio i colleghi presidenti dei GAL della Sicilia occidentale – ha dichiarato Francesco Migliazzo - per avermi designato all’unanimità quale loro rappresentante in seno al Consiglio direttivo della rete, così come avevano già fatto con il mio predecessore, Santo Inguaggiato, al quale va tutta la mia stima ed il mio ringraziamento per essersi adoperato nella complessa fase di avvio della costituzione della RRS. Ringrazio altresì i colleghi presidenti del Consiglio direttivo per avermi voluto designare alla carica di Vice Presidente, benché fossi alla guida di uno dei GAL più grandi della Sicilia solo da pochi mesi, riponendo in me tutta la loro fiducia. Opererò, come sempre, animato da spirito di collaborazione, per contribuire a far consolidare, in ambito regionale, l’esperienza Leader, al fine di rappresentare le esigenze delle popolazioni che vivono nei comuni definiti “rurali” e di dare il mio contributo ad affermare, anche in tali zone, tutti i diritti fondamentali di cittadinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovati i vertici della Rete rurale siciliana, Migliazzo nominato vicepresidente regionale

PalermoToday è in caricamento