La raccolta differenziata "conquista" anche la zona di via Messina Marine, coinvolti ventimila palermitani

La Rap avvia il quinto step del progetto "Palermo Differenzia 2" che comprende anche l'area di corso dei Mille. L'assessore Marino: "Puntiamo a estendere il sistema su tutto il territorio comunale". Prenotazione on line per il ritiro del materiale necessario: ecco come fare

foto archivio

La Rap estende il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti con l'avvio del quinto step di “Palermo Differenzia 2" denominato Settecannoli. Nei giorni scorsi i residenti sono stati informati sulle regole da seguire per una corretta divisione dei rifiuti e da questa settimana è operativo il sistema di prenotazione on line per il ritiro dei kit. La società d'ambito “Palermo Srr Area Metropolitana” è presente presso il Ccr Picciotti (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15,30) e presso la sede della prima circoscrizione di piazza Giulio Cesare (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16), per consegnare i kit a chi ancora non li ha ottenuti (previa prenotazione)

Rap invita le famiglie interessate a collegarsi al sito web www.srrpalermo.it  per prenotare tramite l’icona “ritiro io" giorno e sede per la consegna in sicurezza, in considerazione del perdurare dell'emergenza Covid 19. Il servizio di prenotazione sarà raggiungibile anche tramite il sito del Comune e della stessa Rap. 

"Lo step 'Settecannoli' vede coinvolti circa 20.000 cittadini - spiega il direttore generale della Rap Roberto Li Causi -  L'area individuata abbraccia via Lincoln, via Decollati, via Matera, via Gangitano, corso dei Mille, piazza Torrelunga, via Diaz, via Messina Marine, Foro Umberto I. Il nuovo sistema di raccolta, oltre il quartiere Settecannoli coinvolgerà anche una parte del quartiere Oreto-Stazione. Questo permetterà di migliorare le zone in termini di decoro urbano permettendo un aumento della percentuale di raccolta differenziata. Da qualche giorno la Srr Palermo Area Metropolitana in sinergia con Rap ha iniziato la distribuzione alle utenze domestiche del kit per la raccolta differenziata porta a porta il cui sistema di raccolta partirà nel mese di aprile con la rimozione definitiva di tutti i contenitori stradali. L'obiettivo principale è quello di recuperare quantità sempre maggiori di materiale riciclabile che sono risorse preziose per l’ambiente. Nei quartieri in cui si svolge la raccolta differenziata del Porta a Porta la percentuale di raccolta differenziata è di circa il 65% e con la definizione del V step pensiamo di poter aumentare di 3-5 punti la percentuale di differenziata".

“La sensibilizzazione e la consegna dei kit che è stata già avviata l'anno scorso ma che ha avuto un brusco stop sulle consegne dei mastelli per emergenza Covid - aggiunge il presidente della Srr Palermo Area Metropolitana Natale Tubiolo - oramai è nuovamente operativa. Tante le azioni che ci impegniamo a portare avanti per sensibilizzare i cittadini sull'importanza della Raccolta differenziata. A breve, a metà febbraio circa, è prevista una campagna di informazione finanziata dal Conai in collaborazione con l'amministrazione Comunale e Rap, per sensibilizzare i cittadini ad una gestione responsabile dei rifiuti invitandoli ad una serie di comportamenti corretti per il decoro urbano di Palermo e a salvaguardia dell’ambiente”.

“L’avvio della raccolta differenziata porta a porta nei quartieri Settecannoli e Stazione/Oreto – sottolinea l’assessore con delega alla Rap Sergio Marino – è il risultato di una attività di forte impulso portata avanti dall'Amministrazione comunale che ha come obiettivo quello di estendere il sistema del porta a porta su tutto il territorio comunale al fine di aumentare in modo considerevole la percentuale di raccolta differenziata. Le risorse umane e finanziarie messe in campo e l'impegno delle società partecipate quali la Srr Palermo Area Metropolitana e Rap  sono la dimostrazione di questo impegno importante e sono sicuro che i risultati non tarderanno ad arrivare. Tra questi, di grande importanza ai fini del decoro e dell'igiene urbana, vi sarà la sparizione dei cassonetti stradali fonte di accumuli spesso incontrollati ”.

"La necessità di aumentare la percentuale della raccolta differenziata dovrà essere necessariamente accompagnata – dice il presidente della Rap Giuseppe Norata - da una adeguata dotazione impiantistica pubblica. Infatti, di concerto con il sindaco Orlando e con l’assessore Marino si sta lavorando per la individuazione delle risorse finanziarie necessarie per la realizzazione dell’impiantistica dedicata alla raccolta differenziata”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento