Cambio di regole della raccolta differenziata: nuovi calendari e maxi campagna informativa

Dal 25 novembre il ritiro della frazione non riciclabile scenderà da due a una volta a settimana. Il presidente della Rap, Giuseppe Norata: "Modifiche necessarie per un servizio sempre efficace". Cartelloni, lettere a casa e spot per convincere gli indisciplinati. Tutte le novità

Uno dei manifestai della nuova campagna informativa

Nuove regole in vigore dal 25 novembre, con nuovi calendari per gettare i rifiuti, e una massiccia campagna informativa - tra lettere inviate a casa, cartellonistica e spot - per raggiungere il maggior numero di cittadini. Così Comune e Rap puntano a convincere i palermitani a differenziare i rifiuti e a vincere le resistenze di chi si ostina a gettare tutto insieme e ad abbandonare i sacchetti un po' ovunque.

Si parte da un dato: ancora troppi rifiuti non differenziati vengono prodotti dai palermitani. Ogni cittadino produce in media ogni giorno circa 1,5 kg di immondizia. Numero che pone Palermo fra le città europee con la produzione pro-capite più alta. Per porre un limite alla produzione di indifferenziati, dal 25 novembre entrerà in vigore il nuovo calendario.

La principale novità è che il ritiro dell’indifferenziato, cioè del residuo non riciclabile che finisce in discarica, avverrà soltanto una volta a settimana (il martedì) e non più due. Saranno poi uniformati i giorni e gli orari di raccolta fra esercizi commerciali e residenti, sia per la carta e il cartone che per la plastica e i metalli.

Parallelamente inizia (oggi il debutto) con l'affissione dei primi manifesti in città, la campagna informativa della Rap sulla raccolta differenziata. L'azienda stavolta punta su slogan non istituzionali come "Nzoccu lassi trovi" oppure "Game over". La campagna è indirizzata soprattutto ai residenti delle aree già servite dal servizio Porta a Porta.

Nella lettera che sarà spedita a circa 60.000 famiglie e 23.000 esercizi commerciali e studi professionali, il sindaco Leoluca Orlando e il presidente della Rap Giuseppe Norata sottolineano che "i rifiuti correttamente differenziati non finiscono in discarica, ma danno vita a nuovi prodotti".

Nuovo calendario per la raccolta e campagna informativa si affiancano a un'altra iniziativa, più a lungo raggio, il potenziamento dei Ccr, ovvero i centri di raccolta comunali, che passeranno dagli attuali 3 (viale dei Picciotti, piazzetta della Pace e via Nicoletti) ad almeno 5 entro la fine dell'anno.

Per il presidente della Rap, Giuseppe Norata, si tratta di "modifiche necessarie perché la differenziata sia sempre efficace. Questa campagna è anche un modo per stimolare l'uso dei Centri di raccolta, che confermano che separare correttamente i rifiuti è una opportunità e una risorsa. La riduzione dei turni di ritiro della frazione non riciclabile - aggiunge - serve proprio a sottolineare che solo una minima parte dei rifiuti non può essere riciclata e il nostro obiettivo è proprio quello di evitare che tutto finisca in discarica in modo indifferenziato".

Cosa cambia per i cittadini

Per rendere più agevole per tutti l’esposizione serale è stata estesa di un'ora il tempo utile per esporre le frazioni. Infatti il nuovo orario è compreso dalle 19 alle 22 (non più 20 -22).

La raccolta del residuo non riciclabile avverrà un solo giorno a settimana anziché due, il martedì. Il venerdì si dovrà esporre la carta (anzichè nei diversi giorni della settimana dei vari step).

Solo per le utenze domestiche, l’esposizione del vetro nel primo step (Strasburgo) dovrà avvenire il venerdì mentre per lo step due (Politeama – Massimo) il giovedì .

Cosa cambia per le attività commerciali

Il cartone verrà raccolto il martedì, il giovedì e il sabato  con esposizione 13 -14. Il vetro, con esposizione dalle 13 alle 14, il mercoledì e venerdì. La plastica e il metallo il lunedì dalle 13 alle 14 e il mercoledì dalle 19 alle 22. La raccolta dell’organico rimane invariata con esposizione, tutti i giorni, dalle 13 alle 14.

Per il terzo step Pad 2 (centro storico – Borgo vecchio) le modalità e i tempi di esposizione delle varie frazione al momento rimangono invariate quindi sono validi i vecchi calendari. 

La campagna informativa nel dettaglio

Si inizia con le affissioni e messaggi sul web. Nelle prossime settimane s proseguirà con spot radio, tv e pubblicazioni sulla stampa quotidiana. La parte creativa della campagna è stata curata direttamente dalla Rap con il supporto degli esperti del sindaco per la comunicazione e, per la parte tecnica, di un'agenzia cittadina. Il costo complessivo della campagna è di circa 40 mila euro totalmente a carico della Rap, mentre una seconda tranche di iniziative entro fine anno sarà realizzata con fondi comunali.

"La Rap, supportata dal Comune, sta mettendo in pratica un piano di comunicazione capillare che raggiunga tutti i cittadini - sottolineano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Giusto Catania - non soltanto quelli delle aree servite dal Porta a Porta, perché sia sempre più chiaro che la differenziata si può fare bene e farla è un vantaggio per tutti. E' molto importante che in questa fase si sia anche avviato un dialogo e una collaborazione con commercianti e professionisti, le cui associazioni contribuiranno in modo importante a veicolare una corretta informazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento