Il Comune accelera sulla differenziata e intensifica i controlli: "La repressione sarà forte"

A dirlo è il sindaco Orlando, che parla di tolleranza zero contro chi abbandona e smaltisce illegalmente i rifiuti. A marzo differenziata al 20%, "ma bisogna ampliare il porta a porta". Rap al lavoro per aprire il centro di raccolta del Borgo Vecchio. In tutta la città ci saranno 15 maxi isole ecologiche

Rifiuti abbandonati per strada

La raccolta differenziata lo scorso mese ha tagliato il traguardo del 20% e il Comune sogna di "superare il 35% entro gli ultimi mesi dell'anno". E' questa la previsione formulata dall'amministratore unico della Rap Giuseppe Norata nel corso di un incontro con il sindaco Leoluca Orlando, gli assessori Giusto Catania e Fabio Giambrone. Un vertice voluto dal primo cittadino per fare per il punto sul contrasto degli illeciti connessi allo smaltimento dei rifiuti e sulle azioni messe in campo per incrementare la raccolta differenziata.

Sull'onda dei risultati raggiunti dal Centro comunale di raccolta di viale dei Picciotti - 18 mila gli utenti che hanno conferito frazioni riciclabili di rifiuti domestici, 15 mila quelli che hanno conferito altre frazioni (ingombranti, Raee...) - il Comune ha avviato i lavori per una nuova maxi isola ecologica in piazzetta della Pace, al Borgo Vecchio. E conta di allestirne altre 15 in tutta la città. 

"E' indispensabile che la Rap, in collaborazione con Srr e con tutte le aree del Comune interessate, attui le strategie già programmate per l’ulteriore accelerazione della raccolta differenziata, in particolare con l’ampliamento del 'porta a porta', l’efficientamento degli interventi della raccolta nelle aree non servite e con l’avvio di piani di raccolta mirati alle utenze con produzione specifica, quali l’organico anche per ottimizzare l’impianto in house di Bellolampo o gli uffici ad alta produzione di rifiuti cartacei". A dirlo è il sindaco Orlando, che aggiunge: "Occorre dare segnali forti anche in senso sanzionatorio e repressivo, andando a colpire in modo inequivocabile sistemi organizzati di smaltimento illecito dei rifiuti, ma anche i cittadini che nelle aree residenziali continuano a non rispettare orari e modalità di conferimento, con un danno economico e d’immagine gravissimo per la città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall’inizio dell’anno sono state circa 450 le sanzioni elevate a singoli cittadini (erano state poco più di 2 mila nel 2018) e sono stati 13 i mezzi adibiti al trasporto illecito o irregolare di rifiuti posti sotto sequestro. La polizia municipale intensificherà i controlli aumentando di 10 unità la dotazione organica dell’apposito nucleo, in atto già composto da 35 agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento