Cronaca

La raccolta differenziata ingrana la marcia, Orlando: "Istituzioni collaborino"

Secondo i dati della Rap: "il sistema di raccolta porta a porta è passato da 1.593.190 chili di aprile a 1.945.780 nel mese di maggio". Il primo cittadino contro la Regione: "Se qualche burocrate regionale pensa di scaricare sui Comuni le responsabilità si rischia conflitto senza precedenti"

Partita a rilento, sembra che la raccolta differenziata dei rifiuti stia lentamente diventando un'abitudine per un numero sempre maggiore di palermitani. Secondo i dati diffusi dalla Rap "il sistema di raccolta differenziata porta a porta è passato da 1.593.190 chili di frazioni differenziate nel mese di aprile a 1.945.780 nel mese di maggio, equivalente a un incremento di oltre 1 punto percentuale". 

E se le criticità rimangono - solo oggi sono arrivate all'azienda decine di segnalazioni per la mancata raccolta in alcune vie del centro - i numeri in crescita fanno ben sperare l'amministrazione. "I numeri della raccolta differenziata negli ultimi mesi - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - dimostrano che, grazie alla collaborazione e al impegno corale delle istituzioni, la situazione può migliorare progressivamente e costantemente. Se questo metodo di collaborazione non è politicamente più condiviso - attacca Orlando - e se qualche burocrate regionale pensa di scaricare sui Comuni e sui sindaci le responsabilità di 15 anni di mortificazione dei cittadini e dei comuni e di assenza di Piani adeguati e impianti indispensabili, si rischia di innescare un conflitto tra istituzioni senza precedenti, del quale faranno le spese i cittadini prima di tutti. Continuo a credere che il buon senso possa prevalere sulla incompetenza e sulla burocrazia, ma certamente l'Anci non potrà non prendere una posizione netta se la situazione non cambiasse".

Differenziata, salta la raccolta di organico e plastica: cumuli di rifiuti in centro città

I dati diffusi dalla Rap

Nel PAP 1,  nel mese di maggio si è evidenziato un considerevole miglioramento: dal 47,22%, 1.146.940 kg del mese di aprile si è passati al 52,68%, 1.391.260 kg del mese di maggio;  Nel PAP 2 STEP2, nel mese di maggio la gestione del II step del PAD 2 ha registrato un notevole miglioramento e quindi si avvia a normalità. Infatti dal 26,34%, 72.760 kg di frazioni recuperate del mese di aprile (10-30 aprile) si è passati a 57,77%, 202.720 kg del mese di maggio, un risultato straordinario, considerate tutte le difficoltà registrate nella fase di avvio. Ovviamente, per raggiungere lo stesso livello dello step 1 ( la cui percentuale RD si attesta al 65%)  si sta puntando ad un ulteriore miglioramento delle performance, d’intesa con i soggetti costituenti il Tavolo tecnico per l’incremento della RD (Servizio Ambiente, VIU, SRR, CONAI).

Per quanto concerne lo STEP 3 del PAP 2 , il 14 giugno verranno avviate le attività propedeutiche all’avvio del terzo step (Borgo Vecchio, Castello a Mare, Tribunali), con le attività di distribuzione delle attrezzature e le campagne informazione e di sensibilizzazione. Già previsto per la prossima riunione del Tavolo Tecnico  del 13 giugno, la partecipazione dei presidenti della I circoscrizione , Massimo Castiglia e della  VIII Circoscrizione, Marco Frascapolara per il pieno coinvolgimento alle attività di avvio dello step. Il concreto avvio è previsto a novembre.

Mondello e Sferracavallo

Anche le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo saranno coinvolte dalla raccolta differenziata. Rap, dopo un periodo sperimentale di raccolta differenziata porta a porta presso le utenze commerciali ( bar ,ristoranti e strutture ricettive.), potenzierà il servizio. Infatti oltre agli attuali ritiri in turno pomeridiano di cartone, plastica/ metalli, vetro e umido  verrà eseguito un ulteriore prelievo della frazione organica anche in turno notturno, tre volte a settimana. Verranno coinvolti, come la scorsa estate anche i lidi balneari, i circoli ricadenti nella costa delle due borgate. 

Rifiuti in strada

Nel mese di maggio particolare attenzione è stata data alla rimozione dei rifiuti ingombranti lasciati in strada. Se è aumentata a quantità dei rifiuti rimossi (46.003 ingombranti totali: 4.698, 10,21% utenti, 19.164, 41,63% postazione mobile, 22.171, 48,16% strada) è però anche aumentata la quantità di rifiuti gettati senza rispettare le regole. Per questo, l'azienda annuncia il potenziamento dei controlli eseguito anche con la polizia municipale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La raccolta differenziata ingrana la marcia, Orlando: "Istituzioni collaborino"

PalermoToday è in caricamento