Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Rifiuti, gestione consorziata per Cinisi, Terrasini e Borgetto: ecco come funzionerà

Il consiglio comunale di Terrasini ha giá detto sì al progetto dell'Aro. Martedì toccherá a Cinisi. Una volta che anche Borgetto avrá superato la fase del passaggio in aula sarà la Regione a dover dare l'ok definitivo

Nel 2014 si cambia. La gestione dei rifiuti nei Comuni di Cinisi, Terrasini e Borgetto non sará più affidata all'ambito territoriale Palermo 1 ma ad una nuova società esterna che verrà scelta tramite bando pubblico e che si occuperà del servizio di raccolta nei tre Comuni.

I tre comuni, benché consorziati - si legge nella relazione generale del piano di intervento per l'organizzazione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto rifiuti - stipuleranno contratti autonomi con la societá appaltatrice per evitare che la morosità o le difficoltà di un comune possano ripercuotersi sugli altri.

Come funzionerà il servizio - Oltre all'introduzione della raccolta porta a porta, che già nel primo anno dovrebbe portare i tre comuni a raggiungere quota 50% di differenziata,al fine di ridurre la quantità di rifiuti prodotti, si prevede il compostaggio domestico che si sposa benissimo con la presenza di villette a schiera e case sparse nel territorio. Spariranno, inoltre, i cassonetti della spazzatura con conseguenze positive per il decoro urbano.

Nasceranno infine un centro di raccolta comunale  in via Falcone a Cinisi, vicino lo svincolo autostradale; un'isola ecologica in contrada Monaci, a Borgetto e un autoparco in contrada Zucco-Paternella a Terrasini, all'interno della discarica oggi in gestione post mortem.

Questa nuova gestione del servizio, secondo gli amministratori firmatari del progetto porterebbe ad un risparmio del 20% rispetto alla precedente gestione Ato. Avrebbe inoltre un altro vantaggio: la certezza della spesa, dei costi che i tre Comuni dovranno sostenere senza il rischio di subire costi extra imprevedibili, che annualmente venivano rendicontati dalle società d'ambito.

Personale. Saranno 73 in tutto i lavoratori dell'Aro: 30 unità in servizio a Cinisi, altre 30 a Terrasini e 13 a Borgetto. Il loro costo annuo sará di poco più di tre milioni di euro.

costiPersonale-2

Il consiglio comunale di Terrasini ha giá detto sì. Martedì toccherá a Cinisi. Una volta che anche Borgetto avrá superato la fase del passaggio in aula sarà la Regione a dover dare l'ok definitivo.

Nel frattempo che l'iter venga completato a gestire la raccolta é ancora l'ambito territoriale Palermo 1, commissionato, nei confronti del quale abbiamo ancora dei debiti da saldare, entro e non oltre il 5 dicembre, il cui importo non è dato sapere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, gestione consorziata per Cinisi, Terrasini e Borgetto: ecco come funzionerà

PalermoToday è in caricamento