rotate-mobile
Carabinieri

Sul camion con una tonnellata di rifiuti pericolosi, due palermitani denunciati nel Messinese

Fermati in località Buonriposo di Acquedolci. L’autocarro è stato sequestrato e affidato a un custode giudiziario

Sorpresi a bordo di un camion con una tonnellata di rifiuti pericolosi. E' accaduto ad Acquedolci dove i carabinieri hanno deferito, in stato di libertà, un 19enne e un 29enne, quest’ultimo già noto alle forze dell’ordine, entrambi di Palermo, per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.  

Durante un posto di controllo, predisposto in località Buonriposo di Acquedolci, i carabinieri hanno fermato un camion con due individui a bordo sottoponendolo a una verifica, all’esito della quale i militari hanno accertato che l’autocarro trasportava rifiuti pericolosi e non, consistenti in rottami di ferro, vecchi elettrodomestici, accumulatori esausti e altro, per un peso complessivo di circa una tonnellata, sebbene fosse sprovvisto della prescritta autorizzazione. Inoltre, il trasportatore aveva omesso di redigere il formulario di identificazione per la tracciabilità dei rifiuti. A questo punto, i militari, avendo appurato lo svolgimento abusivo di trasporto di rifiuti,  hanno proceduto al sequestro dell’autocarro, affidato a un custode giudiziario, con il suo carico di rifiuti.

Fonte: MessinaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul camion con una tonnellata di rifiuti pericolosi, due palermitani denunciati nel Messinese

PalermoToday è in caricamento