Cronaca

Cumuli di immondizia in città Spina: "Servono risposte"

Tante le segnalazioni dei cittadini: via Paruta, viale Regione Siciliana e via Brunelleschi sono solo alcune. Il consigliere della sesta circoscrizione: "Fallimento dell'amministrazione comunale". Rap: "Tanti gli interventi di questi giorni"

La discarica di via Brunelleschi (foto Santi Spi)

Ancora montagne di rifiuti sparse in varie zone della città. Nonostante le rassicurazioni fatte dall'amministrazione comunale e dalla Rap, sono ancora molti gli angoli delle strade sommersi dall'immondizia. A segnalare le "piccole" discariche sono stati gli stessi cittadini, in via Paruta ed in viale Regione Siciliana, ed il consigliere della sesta circoscrizione Santi Spina (Costa Sindaco): "Ogni giorno vengo fermato dai miei concittadini esasperati - spiega il consigliere - che si lamentano di pagare la Tares e non accettano di vivere in questo degrado. Non ci sono giustificazioni".



Sono ancora numerose le segnalazioni inviate dai cittadini, stanchi di vedere la città in queste condizioni: "Questa strada è in questo stato da giugno di quest'anno - spiega Antonino Covello - e nessuno si è posto il problema di sgomberare dai rifiuti una strada pubblica". Nella fattispecie ci troviamo in viale Regione Siciliana, a poche centinaia di metri dall'Ospedale Cervello. Piccola curiosità: appurando il nome della strada in questione, utilizzando il servizio "street view" di Google Maps, si possono notare altri rifiuti immortalati ad agosto 2012: eternit, caldaie, infissi e sfabbricidi (per vedere la foto clicca qui).

"L’emergenza rifiuti che imperversa nella nostra città - prosegue Spina - sta toccando il cuore di via Pietro Scaglione e di via Brunelleschi. I rifiuti, che dovrebbero essere raccolti almeno ogni due giorni, non vengono prelevati da sei giorni e tutto ciò è inconcepibile. Soltanto nel civico 20/A di via Pietro Scaglione abitano 400 famiglie, se consideriamo l’intera via, invece, si superano le mille". Lapidario il suo commento: "Le lamentele non fanno che confermare ancora di più il fallimento dell’amministrazione comunale e dei responsabili della Rap. È inaccettabile che i bambini giochino in mezzo all’immondizia dove sono stati avvistati anche dei ratti e debbano fare lo slalom tra i sacchetti dell’immondizia. Tutto ciò significa che i servizi non funzionano e ciò - conclude il consigliere - mette in luce il fallimento della politica comunale che non riesce a mantenere pulita la nostra città. Ci vogliono risposte e i cittadini le vogliono ora".

"Ci stiamo concentrando sulla raccolta del pregresso, che ancora ci richiede qualche giorno date le situazioni che ci troviamo a vedere - comunica la Rap -. Poi, per le grosse discariche, interverremo con un calendario ben preciso utilizzando pale e camion. Oggi abbiamo ripulito via Lanza di Scalea, di fronte al Palazzo Wind. Per via Paruta interverremo quanto prima. Lo stesso discorso vale per le zone limitrofe dell'ospedale Cervello". Ma fra le tante discariche ce ne sono alcune dove campeggiano sfabbrici ed eternit: "In questi casi, al momento, non possiamo intervenire. Diverso è il discorso per gli ingombranti. La Rap è sempre in affitto e questo genere di rifiuti non rientrano nell'attuale contratto di servizio. Prossimamente potrebbero diventare di nostra competenza". E puntualmente l'azienda fa un resonconto sugli interventi recenti: "Ci siamo occupati di via Brunelleschi proprio questa mattina, come anche di via Pandora, via del Tritone (Sferracavallo) e via A.Diaz, anche se ancora da definire. Domani si continua con via Scaglione, via Centorbe e via Attinelli (Cep-Cruillas)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cumuli di immondizia in città Spina: "Servono risposte"

PalermoToday è in caricamento