Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Rifiuti, Orlando: “Tolleranza zero contro gli spazzini fannulloni”

Pugno duro del Sindaco in risposta all'assenteismo che si è registrato la notte di capodanno della metà dei netturbini in servizio. Nei giorni scorsi si era detto pronto ad andare in Procura a denunciare i responsabili dell'emergenza

“Adesso basta”, Leoluca Orlando annuncia la “tolleranza zero” contro i “netturbini fannulloni” e contro i dipendenti della Rap che “non compiono il proprio dovere”. Il pugno duro annunciato dal Sindaco partirà già a partire da domani. Una risposta quella del Primo cittadino dopo l'assenteismo che si è registrato la notte di capodanno della metà dei netturbini in servizio.

Orlando nei giorni scorsi si era detto anche pronto ad andare in Procura a “denunciare i responsabili dell'emergenza rifiuti che sta creando tantissimi disagi ai palermitani”. E oggi ha rincarato la dose: “E’ giunto il momento che ci si renda conto - ha dichiarato Orlando all’Adnkronos - che questa amministrazione comunale che si è costituita parte civile contro i responsabili dello sfascio delle fallite aziende Amia, non intende far fallire la nuova Rap”.

“Da questo punto di vista – ha aggiunto Orlando - è bene che i dirigenti dell'Amia che oggi sono passati in Rap, ma anche i capi area e gli operatori, si rendano conto che dopo essere stati complici nel passato, complici silenziosi e spesso attivi dello sfascio e delle ruberie, non possono continuare a mantenere i loro comportamenti viziosi, perché in questo caso tra la salvezza della rap e il loro posto di lavoro non ho dubbi: salvo la Rap”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Orlando: “Tolleranza zero contro gli spazzini fannulloni”

PalermoToday è in caricamento