Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Sotto l'albero... cumuli di rifiuti, Natale in emergenza: "cartoline" dai quartieri

La raccolta va a rilento e ci sono zone - Brancaccio, Falsomiele, Bonagia, Uditore, Sferracavallo - dove è talmente tanto l'arretrato che non sarà semplice recuperarlo. Mezzi guasti e operatori ecologici senza tredicesime, i "nodi" del contratto di servizio

Via Azolino Hazon, a Brancaccio, invasa dai rifiuti

Sotto l'albero... cumuli di rifiuti. L'immondizia per le strade era il "regalo" che a Natale nessun palermitano avrebbe voluto. E invece la cronaca ci consegna una città in piena emergenza rifiuti. La raccolta va a rilento e ci sono zone - ad esempio Falsomiele, Bonagia, Brancaccio, Uditore, Sferracavallo, Montegrappa - dove è talmente tanto l'arretrato da recuperare che non sarà possibile ritornare alla normalità prima di Natale. 

Cartoline dai quartieri inviate dai nostri lettori. In via Villagrazia l’immondizia rende impossibile il passaggio a veicoli e pedoni; a Bonagia anche un'automobile parcheggiata sommersa dai rifiuti. Stessa situazione in via Hazon, a Brancaccio. "L’autocompattatore neanche entra più nella strada - dice un lettore, Vincenzo Riggio -. Mi sa che adesso tocca alle pala meccaniche. Come si vede, il marciapiede è impraticabile".

Sindacati contro Orlando: "I lavoratori rispettano gli impegni ma il Comune no"

E intanto si moltiplicano gli interventi dei vigili del fuoco per spegnere i roghi appiccati da cittadini esasperati. Le cause di questa emergenza natalizia sono da ricercare nei continui guasti agli autocompattatori: 60 su 140 sarebbero in avaria. I manutentori non vengono pagati e le riparazioni subiscono ritardi. Ma non solo. Tra i lavoratori la tensione è alle stelle: il mandato di pagamento del Comune per stipendi e tredicesime è andato a vuoto, perché privo della necessaria capienza. Alla Rap i soldi non sono arrivati: dovrebbero essere accreditati entro oggi, dopo la variazione di cassa deliberata dalla Giunta venerdì.

C'è anche un problema di organizzazione del lavoro, dovuto al contratto di servizio. La domenica è previsto l'utilizzo di dieci compattatori: insufficienti per raccogliere l'enorme quantitativo d'immondizia che i palermitani gettano anche nei giorni festivi. In forza di un accordo sindacale, la domenica il numero dei mezzi è stato portato da 10 a 35. Inoltre, le squadre in servizio sono state triplicate. Lo sforzo dei lavoratori però non è sufficiente a svuotare tutti i cassonetti. A stento si riesce a coprire l'area del "porta a porta", l'unica al momento che marcia regolarmente. Al netto degli incivili che non vogliono fare la differenziata, come in via Cirrincione (a due apassi da via Sampolo).ù

Gelarda: "Cittadini sommersi dall'immondizia, Orlando si dimetta"

A Natale e Santo Stefano, da contratto, dovrebbe essere in servizio il 50% della forza lavoro. I sindacati hanno raggiunto con l'azienda un accordo che prevede l'utilizzo di quasi tutti gli operatori ecologici il 26 dicembre. Ma basterà soltanto per l’ordinario. Per recuperare l'arretrato sarà necessario da giovedì un vero e proprio tour de force. "Oggi - fa sapere la Rap - il servizio di differenziata nell’area del 'porta a porta' sarà regolarmente effettuato rispettando le frazioni da calendario, ma i bidoni carrellati dovranno essere messi in strada in anticipo: entro le ore 17, anziché le ore 22 in quanto la raccolta sarà effettuata subito dopo".

Randazzo (M5S): "Orlando e Norata responsabili fallimento"

"Nelle vigilie di Natale e Capodanno - conclude la Rap - i cittadini dovranno anticipare l’esposizione delle frazioni. Per le utenze commerciali il 31 dicembre l’esposizione del rifiuto dovrà essere esposto entro le 11 anziché le 13. Per quanto concerne la raccolta dei rifiuti per il resto della città, stanotte il servizio sarà anticipato in turno pomeridiano. Per le festività del 25 e 26 dicembre nonché il primo gennaio sarà garantito almeno il 50% del servizio per ogni turno di lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto l'albero... cumuli di rifiuti, Natale in emergenza: "cartoline" dai quartieri

PalermoToday è in caricamento