rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Arriva il via libera, i rifiuti di 48 comuni palermitani a Siculiana

Nei giorni scorsi, la Rap aveva negato l'uso della discarica di Bellolampo ad altri comuni (eccetto Palermo e Ustica) così il presidente della Regione Rosario Crocetta aveva disposto con un'ordinanza l'allargamento della capienza di altri siti

Scongiurata l'emergenza rifiuti in provincia. I rifiuti di 48 comuni della provincia potranno essere smaltiti nella discarica di Siculiana (Ag), gestita dalla Catanzaro costruzioni.

Nei giorni scorsi, la Rap aveva negato l'uso della discarica di Bellolampo ad altri comuni (eccetto Palermo e Ustica) così il presidente della Regione Rosario Crocetta aveva disposto con un'ordinanza l'allargamento della capienza di alcune discariche. Tra i siti indicati c'era anche quello di Siculiana, ma la società aveva contestato l'indicazione di Palazzo d'Orleans. I responsabili avevano fatto sapere di non poter accogliere maggiore quantità di rifiuti per ragioni "ambientali e di sicurezza". Oggi, al termine di un vertice convocato dall'assessore regionale all'Energia Vania Contrafatto, il dietrofront.

"L'AnciSicilia, già da tempo, denuncia lo stato di calamità istituzionale in cui versa la regione - dice il presidente Leoluca Orlando - stigmatizzando la difficile condizione con la quale si trovano costretti a confrontarsi gli amministratori siciliani in alcuni settori vitali per la vita e la salute di intere comunità come quella dei rifiuti. E' necessario un intervento urgente che ponga fine alle eterne liquidazioni degli Ato e che avvii, nel più breve tempo possibile, le riforma del Sistema Integrato dei rifiuti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il via libera, i rifiuti di 48 comuni palermitani a Siculiana

PalermoToday è in caricamento