Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Uditore-Passo di Rigano

Via Palatucci, Alesi: "Si rischia di chiudere mezza città per i rifiuti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Non convince la scelta fatta da Rap di chiudere via Palatucci per impedire il riformarsi della discarica". A dirlo è il consigliere della Ottava circoscrizione, Maurizio Alesi, che si esprime sulla chiusura della strada che collega via Principe di Paternò con la via Paisiello, secondo quanto disposto da un'ordinanza del Comune del 2013. 

"Inibita una strada - prosegue Alesi - se ne troverà un’altra. A parte il fatto che un guard rail, una barriera di pochi centimetri, non costituisce certo un ostacolo per chi vuole continuare a scaricare un materasso, un comodino, un televisore o una poltrona. Ma se la soluzione che si intende adottare per eliminare le discariche è quella di transennare le strade, si rischia di chiudere mezza città".

Per Alesi "questa soluzione appare come una resa rispetto alla capacità di contrastare una illegalità che sembra fuori controllo. Occorrono risposte più efficaci, a cominciare dall’illuminare le strade a rischio, collocare la videosorveglianza, attivare controlli seri e, soprattutto, punire in maniera esemplare gli incivili che scambiano la città per Bellolampo. Se questa è la linea di Rap, immagino - conclude - che da domani si chiuderà anche la via D’alia e la via D’angiò, molto simili a via Palatucci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Palatucci, Alesi: "Si rischia di chiudere mezza città per i rifiuti"

PalermoToday è in caricamento