Amianto all’ex Chimica Arenella, vigili del Nopa sequestrano l’area

Scoperti oltre cento sacchi di rifiuti pericolosi. Un intervento di riqualificazione della zona era stato appaltato dal Comune a una ditta che però è fallita. Adesso toccherà al Comune lo smaltimento e la messa in sicurezza

I sacchi di rifiuti pericolosi abbandonati all'Ex Chimica Arenella

Oltre cento sacchi di rifiuti pericolosi contenenti amianto abbandonati nell’area dell’ex Chimica Arenella sono stati scoperti dal Nopa, il nucleo operativo ambientale della polizia municipale. Gli agenti del Nopa si sono recati all’interno dell’ex Chimica Arenella, dove erano stati affidati in appalto dei lavori per la riqualificazione ed urbanizzazione del tessuto delle aree dismesse.

“A seguito del fallimento della ditta mandataria dell’Ati – fanno sapere i vigili - i lavori sono stati interrotti, ma risultavano ancora stoccati, oltre il termine e le quantità consentite, circa 130 sacchi tipo contenenti oltre 100 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi contenenti amianto e provenienti dalla bonifica del sito. Il deposito temporaneo risultava superiore a 30 metri cubi e superava il limite temporale trimestrale. Pertanto – spiegano dagli uffici di via Dogali - si configurerebbe il reato di deposito incontrollato o stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi, per il quale necessita l’autorizzazione regionale. E’ scattato quindi il sequestro e la segnalazione alla Procura della ditta e di quella che in subappalto aveva il compito di effettuare le operazioni di smaltimento, compito che non è stato portato a termine a causa del fallimento”.

Adesso si è in attesa dei provvedimenti che il Comune adotterà  per mettere in sicurezza l’area e smaltire i rifiuti in  discarica autorizzata.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento