Cronaca

Ordine degli avvocati di Palermo chiede le dimissioni di Bonafede: non conosce la legge

Contestate alcune dichiarazioni fatte dal ministro della Giustizia nel corso della puntata di Porta a Porta. Secondo il Consiglio "ingenerano pericolosa confusione nell'opinione pubblica"

"Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si dimetta immediatamente" . Ad avanzare la richiesta è il consiglio dell'Ordine degli avvocati di Palermo dopo le dichiarazioni fatte dal Guardasigilli durante la trasmissione 'Porta a Porta' di ieri sera. "Quando con il reato non si riesce a dimostrare il dolo - ha detto il Ministro - e quindi diventa un reato colposo ha termini di prescrizione molto più bassi". Affermazioni del tutto errate dal punto di vista tecnico-giuridico secondo il Consiglio dell'Ordine di Palermo. 

Queste affermazioni inoltre sarebbero state poste a sostegno dell'opportunità della riforma della prescrizione, contestata dagli avvocati. "Ingenerano pericolosa confusione - spiega il Consiglio dell'Ordine di Palermo - nell'opinione pubblica e l'avvocatura nutre il fondato timore che le riforme delle regole processuali e sostanziali, in ambito civile e penale, attualmente in discussione, siano basate sulla errata percezione e conoscenza degli istituti giuridici". Da qui la richiesta di "immediate dimissioni" che il Consiglio ha inviato al Consiglio nazionale forense, all'Ocf, al presidente del Consiglio dei ministri e alla stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordine degli avvocati di Palermo chiede le dimissioni di Bonafede: non conosce la legge

PalermoToday è in caricamento