Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Sorpresi sulla statale con 15 mila ricci (ancora vivi): maxi multa per 6 palermitani

Sono finiti nei guai dopo un controllo all'altezza di Castellammare del Golfo. In quattro erano su una Chrysler Voyager, gli altri due invece su una Opel Astra. I ricci erano stati appena pescati nel golfo di Macari, nella zona di San Vito lo Capo

Sequestro di ricci, palermitani nei guai

Sorpresi sulla statale con 15 mila ricci, ancora vivi. Sei palermitani sono finiti nei guai dopo un controllo all'altezza di Castellammare del Golfo. In quattro erano su una Chrysler Voyager di colore blu, gli altri due invece su una Opel Astra di colore grigio. Quelle auto - entrambe provviste di carrello-appendice - hanno attirato l'attenzione dei carabinieri. Che hanno deciso di fermare entrambe le macchine per un normale controllo. Da qua la scoperta.

I 15 mila ricci erano stati appena pescati nel golfo di Macari, nella zona di San Vito lo Capo. I sei sono stati segnalati amministrativamente per pesca illegale e dovranno pagare una sanzione pecuniaria che va dai duemila ai 12 mila euro. E' successo sabato pomeriggio, lungo la strada statale 187 di Castellammare del Golfo, che collega Trapani a Trappeto.

Tutti i palermitani fermati erano gravati da precedenti di polizia. Sequestrata l'attrezzatura da pesca subacquea. Sul posto sono intervenuti i militari della capitaneria di porto e il personale della guardia costiera di Castellammare del Golfo. Sequestrato tutto il prodotto ittico "in quanto non conforme al numero di esemplari consentito per la pesca non professionale - hanno spiegato i carabinieri - che l’attuale normativa stabilisce nella misura di 50 al giorno". Successivamente i ricci sono stati gettati in mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi sulla statale con 15 mila ricci (ancora vivi): maxi multa per 6 palermitani

PalermoToday è in caricamento