rotate-mobile
Cronaca

Galletta nominato vice comandante dell'Arma, il Nuovo sindacato carabinieri Sicilia: "Scelta eccellente, uomo di grande rigore e lealtà"

I segretari Toni Megna e Igor Tullio manifestano stima e apprezzamento anche in relazione all’esperienza compiuta dal generale di origini fiorentine in qualità di comandante della Legione Sicilia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La nomina del Generale Riccardo Galletta in qualità di Vice Comandante dell’Arma dei Carabinieri ci ha resi felici e profondamente orgogliosi di essere rappresentati da lui ai massimi vertici dell’istituzione”: è il commento espresso da Toni Megna e Igor Tullio, rispettivamente segretario generale e regionale del Nuovo Sindacato Carabinieri Sicilia, in merito alla notizia della delibera del Consiglio dei Ministri, che ha conferito il prestigioso incarico su proposta del Ministro della Difesa Guido Crosetto.

“Chi ha avuto la fortuna e il privilegio di conoscere il Generale Riccardo Galletta – dichiara Toni Megna – ha certamente apprezzato le sue straordinarie doti professionali, culturali e caratteriali”. “Ha sempre dimostrato lealtà, chiarezza e gentilezza indistintamente, con tutti i militari – aggiunge il segretario generale della sigla sindacale – al di là del loro grado, delle mansioni ricoperte e dell’anzianità di servizio”. Stima e apprezzamenti legati anche all’esperienza compiuta dal Generale Riccardo Galletta, di origini fiorentine, in qualità di Comandante della Legione Sicilia.

“È stato costantemente presente – osservano i segretari – tra i Carabinieri impegnati sul territorio, ne ha ascoltato e recepito le istanze, i problemi e le confidenze, applicando in maniera naturale la regola che Sant’Agostino predicava: ovvero, essere al contempo rigorosi e gentili, maestri esigenti e padri amabili. La sua estrema autorevolezza – sottolineano – nulla ha tolto all’umanità che lo contraddistingue: un vero leader e non un capo imposto, che ha sempre agito in maniera spontanea e senza alcun copione da recitare”.

“Qualità di cui – aggiungono – oggi l’Arma ha più che mai bisogno: ci congratuliamo con il Ministro Guido Crosetto per l’eccellente scelta compiuta, che ha registrato un forte apprezzamento da parte di tutte le sigle sindacali, a testimonianza del fatto che gli esempi virtuosi generano stima incondizionata e che, oggi più che mai, è necessario abbattere antagonismi inutili”. “Non esiste alcuna contrapposizione – puntualizzano – quando si lavora per il bene comune e, sentitamente, per l’Arma e per gli uomini che la compongono”.

“Ai massimi vertici dell’istituzione – proseguono – ci sono due ufficiali innamorati della Sicilia: il Comandante Generale Teo Luzi e ora anche il Generale Riccardo Galletta, attenti e profondi conoscitori dell’isola”. “Siamo certi – concludono Toni Megna e Igor Tullio – che per l’Arma dei Carabinieri arriveranno, a breve, ulteriori e straordinari successi: al nuovo Vice Comandante, in particolare, auguriamo un proficuo lavoro, porgendo le nostre congratulazioni più sincere e sentite”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galletta nominato vice comandante dell'Arma, il Nuovo sindacato carabinieri Sicilia: "Scelta eccellente, uomo di grande rigore e lealtà"

PalermoToday è in caricamento