rotate-mobile
Cronaca Zisa

“Dico a tutti che facciamo sesso” Ricatto a un prete: arrestato

In manette un pregiudicato di 40 anni. L'uomo avrebbe estorto denaro a un parroco della Zisa con la minaccia di rendere pubblica una relazione sessuale con lui in realtà mai avvenuta

Ricatta un prete minacciandolo di rendere pubblica un’inventata relazione sessuale con lui. Un pregiudicato, M.T. di 30 anni, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di estorsione aggravata.

Il prete, che opera alla Zisa, ha denunciato agli investigatori che l'indagato gli si era presentato il 18 settembre scorso per chiedere una messa in suffragio del padre defunto. Una decina di giorni dopo, era tornato in chiesa e si era sfogato con il religioso raccontandogli del "dramma" di essersi innamorato di un altro uomo. Il prelato gli aveva offerto il pranzo e poi lo aveva riaccompagnato a casa, allo Zen.

Durante il tragitto, l’uomo avrebbe sfilato le chiavi dal cruscotto e chiesto al prete denaro per non spargere accuse infamanti contro di lui. Il sacerdote gli aveva dato 200 euro, ma il ricattatore una settimana più tardi è tornato alla carica pretendendone altri 500. A questo punto, il prete si è rivolto alla polizia. Gli agenti si sono appostati in chiesa e quando è ritornato, su appuntamento concordato col parroco, e ha incassato 130 euro è scattato l’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dico a tutti che facciamo sesso” Ricatto a un prete: arrestato

PalermoToday è in caricamento