Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Direttore generale Rap, dopo il cambio di statuto stop alla selezione: revocato l'avviso

Lo ha deciso l'amministratore unico Giuseppe Norata che ha dovuto fare dietrofront. Il "regolamento" della Rap impone infatti di individuare la figura all'interno della società e, solo in caso di motivata necessità, cercare all'esterno

La sede della Rap di piazzetta Cairoli

Stop all’avviso per la selezione del nuovo direttore generale della Rap. L’amministratore unico della società che gestisce la raccolta dei rifiuti in città, Giuseppe Norata, ha comunicato la revoca del bando emanato a marzo dello scorso anno, in virtù del nuovo statuto. Si allungano dunque i tempi per individuare la nuova figura chiave per l’azienda. Il direttore generale, infatti, è il capo del personale, decide come assegnare i dipendenti ai vari servizi e sovrintende a tutte le iniziative della società.

La modifica dello statuto, votato da Sala delle Lapidi e approvato a giugno scorso, prevede infatti che il direttore generale venga scelto in prima battuta tramite una selezione interna alla società. La Rap potrà quindi cercare all’esterno per motivata necessità, ovvero qualora non dovesse trovare le adeguate competenze in uno dei funzionari o dei dirigenti della società stessa. Norata, che non può contare su un consiglio d’amministrazione, dovrà quindi accelerare i tempi per colmare il vuoto e mettere al proprio fianco il nuovo direttore generale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direttore generale Rap, dopo il cambio di statuto stop alla selezione: revocato l'avviso

PalermoToday è in caricamento