Mafia e scommesse, revocate le licenze a cinque centri

Il provvedimento firmato dal Questore è stato eseguito dagli agenti della Divisione di polizia amministrativa e sociale. Trovate e spente alcun slot machine

Gli agenti della divisione Pas durante l'attività per la revoca delle licenze

Revocate le licenze a cinque centri scommesse. Il provvedimento è stato eseguito dagli agenti della Divisione di polizia amministrativa e sociale della Questura sulla scorta di alcuni controlli e delle indagini della guardia di finanza con l’operazione All in. "Alcuni di questi esercizi (dei quali non sono stati forniti i nomi, ndr) - si legge in una nota - mettevano a disposizione degli avventori anche apparecchi di tipo slot m machine che sono stati spenti".

L’inchiesta condotta dalle fiamme gialle "ha svelato - riferiscono dalla Questura - che un gruppo di imprese gravitava intorno alle figure centrali di Francesco Paolo Maniscalco, già condannato per la sua organicità alla famiglia di Palermo Centro, e di Salvatore Rubino che ha messo a disposizione dei clan la propria abilità imprenditoriale al fine di esercitare un concreto potere di gestione e imposizione sulla rete di raccolta delle scommesse".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I titolari di queste attività sono stati interessati dall’ordinanza di custodia cautelare - con 8 arresti e sequestri preventivi - emessa dal gip del tribunale di Palermo. "Dalle indagini è inoltre emerso - concludono dalla Questura - come un articolato sistema di amicizie, parentele, conoscenze e favoreggiamenti abbia condotto all’intestazione delle licenze a persone incensurate e di apparente buona condotta che fittiziamente operavano per nome e per conto di Cosa Nostra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento