Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Santa Flavia

Rete da pesca illegale lunga 500 metri, scatta il sequestro a Porticello

In azione questa mattina il personale militare della motovedetta CP 524 della guardia costiera

Questa mattina il personale militare della motovedetta CP 524 della guardia costiera di Porticello ha proceduto al sequestro di una rete da posta di circa 500 metri di lunghezza detenuta illegalmente a bordo di una unità da diporto all’interno del porto di Porticello che, poco prima del controllo, stava lasciando gli ormeggi per esercitare una battuta di pesca.

L’attività di accertamento è stata svolta d’iniziativa dal personale militare in una delle ronde nell’area portuale. "I militari, infatti, notando l’unità sospetta hanno proceduto ad effettuare le verifiche del caso - spiegano dalla guardia costiera - operando il sequestro dei diversi spezzoni di rete. E' scattata anche la multa per l’illecita detenzione su unità da diporto di attrezzi da pesca non consentiti, che ammonta a mille euro, come previsto dalle specifiche normative di settore. L’attività svolta dal personale dell’ Ufficio Circondariale Marittimo di Porticello rientra nel più ampio controllo su tutta la filiera della pesca espletata sotto il costante coordinamento del 12° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Palermo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete da pesca illegale lunga 500 metri, scatta il sequestro a Porticello

PalermoToday è in caricamento