Cronaca Partanna-Mondello

A Mondello restano le cabine, respinta la richiesta di sequestro

Il gip Fernando Sestito ha rigettato la richiesta della procura di Palermo per "assenza del fumus commissi delicti". Dopo l'esposto del Comune il reato contestato alla Italo-Belga era "intervento in area vincolata senza autorizzazione"

E' stata respinta dal gip Fernando Sestito l'istanza di sequestro delle cabine di Mondello della società Italo-Belga. Non sono state rese note ancora le motivazioni della sentenza, ma il gip ha rigettato la richiesta della procura di Palermo per "assenza del fumus commissi delicti".

"L’Amministrazione comunale si occupa delle realtà amministrative, per cui la decisione dei magistrati è ininfluente rispetto all’esigenza che tutti i concessionari rispettino la normativa vigente provvedendo a munirsi di idonea concessione da parte dell’amministrazione comunale". Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando commentando la decisione di Sestito.

Nei giorni scorsi l’esposto del Comune alla magistratura e la richiesta di sequestro avanzata dalla Procura. Il reato contestato era “intervento in area vincolata senza autorizzazione". Per questo era stato indagato l'amministratore delegato della Italo-Belga Castellucci. Secondo la Procura infatti le cabine installate dalla società che ha in concessione gran parte della spiaggia della borgata marinara sarebbero “irregolari” perché mancherebbe l’autorizzazione della Soprintendenza ai Beni paesistici.

Ma le indagini della procura si erano estese anche agli altri lidi. Per questo la settimana scorsa i vigili del fuoco in autotutela avevano iniziato lo smontaggio delle cabine nel proprio lido nella zona di Valdesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Mondello restano le cabine, respinta la richiesta di sequestro

PalermoToday è in caricamento