rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca Montepellegrino / Largo Villaura

Candeggina e olio di gomito: residente si autotassa per ripulire una discarica

Largo Villaura. Una donna ha comprato a sue spese i prodotti necessari e ha "assoldato" due persone per togliere i residui lasciati dai rifiuti: "Vengono continuamente a gettare ingombranti qui ma nessuno fa niente, né il Comune con i vigili né la Rap. Un paio di politici sono venuti a fare le passerelle ma poi sono spariti"

Quindici litri di candeggina, un paio di bottiglie di detergente, due operai e tanto olio di gomito. Una residente di largo Villaura, nella zona di via dei Cantieri, si è autotassata (spendendo 75 euro) per ripulire il marciapiede e la strada dai residui di quello che, seppur non ufficialmente, può essere quasi considerato l’ottavo centro comunale di raccolta rifiuti (foto allegata). "Siamo stufi. Da anni qui - spiega la donna - vengono a scaricare continuamente ingombranti e altro ancora ogni giorno. Non può ricadere su di noi l’onere di controllare, il Comune e la Rap devono intervenire perché paghiamo la Tari come tutti. Molti politici sono venuti qui a fare le passerelle. Hanno promesso di fare qualcosa ma poi sono spariti”.

Pulizia discarica Largo Villaura 6

Largo Villaura è un lembo di strada che collega via dei Cantieri con via Brigata Aosta, pieno di attività commerciali e immobili. Da tempo è ostaggio degli incivili ma anche dei professionisti dello “sbarazzo”. “Purtroppo non possiamo intervenire ma assistiamo giornalmente - spiega un residente - alle operazioni di scarico: arrivano con i furgoni carichi di sfabbricidi e mobili, arrivano con le auto e gettano decine di sacchetti. Un giorno sì e l’altro pure. Se trovano qualcuno che ha la giusta prontezza o l’incoscienza, vengono rimproverati. Ma molto spesso aspettano un po’, fanno un giro restando in zona e poi tornano a scaricare”.

La scorsa settimana la Rap è intervenuta con due mezzi per rimuovere gli ingombranti: materassi, divani, tavoli, elettrodomestici, sfabbricidi e altro ancora che trasformano il marciapiede in un parco giochi per topi, blatte e zanzare. “Come se non bastasse praticamente vengono tutti a gettare i rifiuti qui, tutta la settimane e a qualunque ora. Nel tempo abbiamo scritto più volte al Comune e alla Rap chiedendo interventi risolutivi. Abbiamo chiesto di installare le telecamere e abbiamo dato la disponibilità per montarle sul nostro palazzo. Abbiamo chiesto maggiori controlli da parte dei vigili urbani ma pare che non gliene freghi niente a nessuno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candeggina e olio di gomito: residente si autotassa per ripulire una discarica

PalermoToday è in caricamento