La sede dell'Amia
Cronaca

Licenziamenti collettivi all’Amia, l’azienda: “Nessun esubero di personale”

"Fino ad oggi tale situazione non si è verificata e i commissari straordinari non hanno adottato alcuna decisione in tal senso"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

I commissari straordinari di Amia, con la delibera dello scorso mese di luglio di cui la Cgil ha preso visione, hanno incaricato l’avvocato giuslavorista Andrea Li Causi di Roma di verificare sul piano normativo se, qualora la situazione dovesse richiedere la dichiarazione di esuberi di personale, un’azienda come Amia in amministrazione straordinaria, proprio per la particolare situazione giuridica in cui si trova, possa accedere agli ammortizzatori sociali previsti dalla legge.

Il parere reso dall’avvocato Li Causi conferma che, in una simile eventualità, Amia potrebbe richiedere l’accesso a tali procedure. Ma fino ad oggi tale situazione non si è verificata e i commissari straordinari non hanno adottato alcuna decisione in tal senso. Del resto, è ben noto alle organizzazioni sindacali che, così come prevede la legge, qualora, al fine di conseguire l’obiettivo del risanamento aziendale e di realizzare il piano industriale, si dovesse rendere necessario il ricorso ad ammortizzatori sociali, i commissari straordinari potrebbero valutare la facoltà di avvalersi di tali strumenti; e che, comunque, prima di assumere qualsiasi provvedimento, i primi ad esserne informati sarebbero proprio i sindacati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti collettivi all’Amia, l’azienda: “Nessun esubero di personale”

PalermoToday è in caricamento