Nella caserma dei vigili torna il sereno, commissario sindacalista torna al suo posto

E' servita la mano del comandante Gabriele Marchese per risolvere la vicenda che pochi giorni fa aveva richiesto l'intervento della polizia in via Dogali. Dimesso dall'ospedale l'agente che si era sentito male ed era stato portato in ospedale

Il comando della polizia municipale di via Dogali

Dopo un pomeriggio movimentato e l’intervento della polizia, nel comando di via Dogali sembra essere tornato il sereno. E’ servita la mano del comandante dei vigili Gabriele Marchese per risolvere la vicenda che pochi giorni fa aveva provocato scintille e diverbi. Il dirigente sindacalista Gianfabio Monacò, reintegrato dal giudice del lavoro che ha accolto il suo ricorso su uno spostamento non autorizzato, torna nel proprio ufficio.

A darne notizia è lo stesso Marchese: “Lo scontro tra i due dipendenti circa l’applicazione di quanto già disposto ma non puntualmente eseguito dal vicecomandante si è chiuso con avocazione da parte del Comandante e la puntuale collocazione nel posto fisico precedente alla sentenza”. Il commissario sindacalista di Fp Cgil torna quindi a piazza Giulio Cesare dove svolgeva il proprio lavoro.

La querelle era iniziata con lo spostamento di Monacò che non aveva ricevuto il nullaosta del sindacato. Uno dei due provvedimenti che davano disposizioni in tal senso è stato però impugnato dal commissario che ha avuto ragione dal tribunale del lavoro. Convintosi della mancata applicazione della sentenza - nonostante una disposizione che dava esecuzione alla sentenza del 19 febbraio - l’agente di polizia municipale era andato a protocollare una richiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lì sarebbe scoppiato il diverbio tra lui e un collega che avrebbe consentito di far protocollare una delle due richieste nell’ufficio di competenza, invitando poi Monacò verso l’ufficio del Mosic e non verso l’ufficio di staff. L’indomani è stata la giornata degli strascichi. L’agente che il giorno prima si era “scontrato” con il commissario sindacalista si è sentito male al termine di una telefonata con il comandante. Quindi l’intervento del 118 e il trasporto in ospedale. Due giorni fa le dimissioni dal Civico: nulla di grave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Coronavirus, a Musumeci non piace il nuovo Dpcm: "Contrari alle limitazioni nei matrimoni"

  • Tragedia a San Lorenzo, ragazza di 30 anni trovata morta in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento