Beni culturali alla Lega, monta la protesta: città tappezzata di striscioni contro Musumeci

Si sposta dai social alla strada, la "rivolta" contro la decisione del presidente della Regione di assegnare al Carroccio l'assessorato che fu del compianto Sebastiano Tusa. Il 2 giugno manifestazione a piazza del Parlamento, per chiedere le dimissioni del governatore

Questa mattina Palermo si è svegliata tappezzata di striscioni con un messaggio chiaro: "No beni culturali alla Lega Nord - Musumeci dimettiti!".

L'azione di protesta nasce in evidente opposizione alla scelta del presidente della Regione di affidare l'assessorato dei Beni culturali e dell'Identità siciliana a un componente della Lega. Una scelta che ha letteralmente mandato su tutte le furie migliaia di siciliani e siciliane. Negli ultimi giorni si è formato su Facebook il gruppo "No Beni Culturali alla Lega Nord - Musumeci dimettiti!”, che conta ormai circa 30 mila iscritti.

"Il presidente della Regione si è schierato ufficialmente contro i siciliani". "Non gli permetteremo di terminare il mandato come se niente fosse". "E' una vergogna far entrare nel parlamento siciliano la Lega Nord a occupare un posto che fu del grande professore Tusa". Questi alcuni dei commenti dei siciliani che chiedono a gran voce le dimissioni di Musumeci. "La cosa più grave - scrivono - è che un presidente della Regione prenda una tale decisione senza il consenso dei cittadini. Nelle ultime elezioni regionali, la Lega aveva ottenuto una percentuale irrisoria, riuscendo a eleggere a stento un solo parlamentare. Non esiste alcun consenso diffuso in Sicilia nei confronti del partito nordista e lo dimostra la polemica che è esplosa sui social".

Dai commenti su Facebook, la protesta si è spostata in strada. Questa notte un gruppo di antileghisti ha riempito la città di striscioni. Per il 2 giugno è stata programmata una manifestazioe contro il governatore che "ci ha traditi, svendendo la gestione dell’ambito culturale siciliano al partito del Nord che da sempre disprezza la Sicilia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Scenderemo in piazza il 2 giugno - fanno sapere gli organizzatori - giorno in cui a Roma si svolgerà la manifestazione organizzata da Lega e Fratelli d'Italia per la Festa della Repubblica". A Palermo, i siciliani riuniti nel gruppo Facebook "No beni culturali alla Lega Nord - Musumeci dimettiti!" occuperanno piazza del Parlamento, davanti all'Assemblea Regionale Siciliana, per richiedere che non venga assegnato alla Lega Nord l'assessorato dei Beni culturali e dell'Identità siciliana e le dimissioni del presidente Musumeci.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento