Frane e infiltrazioni d'acqua, aggiudicati i lavori per il recupero del cimitero di Baucina

I primi smottamenti del terreno ai piedi del Monte Falcone risalgono al 2009, adesso la Regione ha affidato le opere di consolidamento e messa in sicurezza. Il progetto mira a migliorare le condizioni di stabilità del pendio su cui insiste il cimitero

Risalgono al 2009 i primi smottamenti del terreno ai piedi del Monte Falcone a Baucina, nel Palermitano. Nella periferia a sud del centro abitato sono, infatti, notevoli i danni causati alla pavimentazione del cimitero, con infiltrazioni di acqua e lesioni in alcune tombe e cappelle, con pericolo per l’incolumità dei visitatori.

E' per questo che la struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, ha prima programmato, e subito dopo finanziato, i lavori di consolidamento e di messa in sicurezza. Un’opera per la quale l’ufficio diretto da Maurizio Croce - che in queste settimane ha potenziato i livelli di operatività e di produttività precedenti alla diffusione del Coronavirus - ha portato a termine la relativa gara che oggi vede in cima alla graduatoria - con un ribasso del 31,7 per cento, su un importo di 240 mila euro - la Gangi Impianti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto mira a migliorare le condizioni di stabilità del pendio su cui insiste il cimitero. Sono previsti interventi di recupero e di ripristino delle strutture murarie che lo cingono ai quattro lati e di protezione idraulica per eliminare le infiltrazioni mediante una trincea drenante. Verrà, inoltre, costruito un muro in cemento armato della lunghezza di sessanta metri a monte della parte vecchia del cimitero, che è quella più compromessa dal dissesto in atto. Si procederà infine con la pulizia e la rimozione delle sterpaglie lungo il muro perimetrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento