rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sanità

"Basta ambulanze ferme davanti al pronto soccorso", la Regione consegna 9 barelle a Villa Sofia

La struttura commissariale per l’emergenza Covid, guidata dal presidente Nello Musumeci, prova a mettere fine ai disagi dei pazienti costretti a lunghe attese prima dell'ingresso in ospedale

Ambulanze ferme davanti al pronto soccorso in attesa di una barella. Una scena che si è vista fin troppe volte in questi mesi di pandemia. Per provare a mettere fine ai disagi dei pazienti, la struttura commissariale per l?emergenza Covid, guidata dal presidente Nello Musumeci in qualità di commissario delegato dello Stato e che vede come soggetto attuatore l?ingegnere Tuccio D?Urso, ha consegnato all'ospedale Villa Sofia di Palermo nove barelle, identiche a quelle in dotazione alla Seus, il servizio di emergenza-urgenza 118 in Sicilia.

"In questo modo - si legge in un comunicato della Regione - gli operatori sanitari a bordo delle ambulanze agevoleranno il ricovero del paziente, che necessita di assistenza in emergenza, e anziché attendere che sia riconsegnata la barella potranno ritirarne una vuota. Una soluzione che dovrebbe consentire ai mezzi di soccorso di ridurre notevolmente i tempi d'attesa al Pronto soccorso, assicurando un celere ritorno in servizio e, quindi, un'assistenza più efficiente a tutta la cittadinanza. Il servizio entra a regime da oggi anche grazie all'impegno del neo presidente della Seus, Calogero Ferlisi, che ha messo a disposizione il personale per coprire i turni nell'arco delle 24 ore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta ambulanze ferme davanti al pronto soccorso", la Regione consegna 9 barelle a Villa Sofia

PalermoToday è in caricamento