Cronaca

Reddito di cittadinanza, al via la seconda fase: i beneficiari saranno convocati dal Comune

La legge voluta dal M5S prevede che l'erogazione del sussidio sia condizionata a lavori socialmente utili, corsi di riqualificazione professionale e completamento degli studi. Chi non si presenta rischia di perdere l'assegno mensile

Al via le convocazioni in Comune dei beneficiari del Reddito di cittadinanza per la definizione dei patti per l’inclusione sociale. La legge che disciplina la misura di sostegno al reddito voluta dal Movimento 5 Stelle prevede infatti che il sussidio sia condizionato a percorsi di  accompagnamento all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale: in altre parole, lavori socialmente utili, corsi di riqualificazione professionale, completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti finalizzati all'inserimento nel mercato del lavoro.

Chi non si presenta alle convocazioni rischia di perdere il Reddito di cittadinanza, come stabilito dalla legge. Tutti i beneficiari inseriti nell'elenco inviato al servizio Sociale del Comune di Palermo saranno convocati attraverso l'indirizzo e-mail indicato nella domanda per il Reddito di cittadinanza. Chi ha cambiato recapito dovrà comunicarlo all'Inps tramite Caf utilizzando l'apposita modulistica e scrivendo anche al servizio Sociale del Comune.

"Si ricorda ai beneficiari - si legge in una nota del Comune - che i dati verranno caricati sulla piattaforma digitale istituita presso il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, al fine di supportare la realizzazione di percorsi personalizzati e la verifica del possesso dei requisiti da parte dei beneficiari e la comunicazione fra Comuni, ministero e Inps come previsto dal decreto ministeriale del 2 settembre 2019".

Considerato che la piattaforma è attiva solo da pochi giorni, e il numero degli utenti è parechio elevato, non potranno essere rispettati i tempi previsti dalla legge. Il Comune ricorda che, "presso gli uffici del servizio Sociale di Comunità delle otto Circoscrizioni cittadine, sono attivi gli sportelli del segretariato sociale dove è possibile chiedere informazioni ed assistenza per il Reddito di cittadinanza. In particolare i cittadini potranno ricevere supporto nella compilazione della domanda e sulle informazioni relative a tutti i passaggi del percorso per ottenere il beneficio, a tutti gli obblighi e le modalità di comunicazione dei cambiamenti relativi alla condizione economica, alla composizione del nucleo familiare, ai patti per l’inclusione sociale, ai progetti di pubblica utilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, al via la seconda fase: i beneficiari saranno convocati dal Comune

PalermoToday è in caricamento