Cento grammi di coca nella confezione di riso: preso 29enne col reddito di cittadinanza

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Partinico hanno arrestato un palermitano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Con questa accusa i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Partinico durante un servizio di controllo del territorio hanno arrestato un 29enne palermitano, già noto alle forze dell’ordine (B.D.C. le sue iniziali). I militari hanno fermato l'uomo nel centro di Partinico mentre alla guida di un’auto.

"Il suo atteggiamento - spiegano dal comando dell'Arma - ha insospettito fortemente i carabinieri. La perquisizione all'interno dell'auto ha permesso di rinvenire nel bagagliaio una confezione di riso con dentro più di 100 grammi di cocaina, la cui vendita al dettaglio avrebbe fruttato oltre diecimila euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo è stato arrestato e portato nella sua abitazione in attesa dell’udienza di convalida. La droga sequestrata è stata trasmessa al Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Reparto Operativo di Palermo. L’arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza sospendendo al contempo l’erogazione del reddito di cittadinanza che l’uomo percepiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento