rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Zisa

Tre rapine messe a segno e un colpo fallito, sedicenne incastrato dalle impronte: arrestato

I fatti sono avvenuti nell'arco di sette mesi, tra settembre 2020 e aprile 2021. Il giovanissimo con il volto coperto e armato di coltello faceva irruzione nei negozi, dislocati tra la Zisa e Borgo Nuovo, si impossessava del denaro delle casse, poi scappava

In sette mesi avrebbe messo a segno tre rapine e tentato un quarto colpo fallito. Per questo un sedicenne palermitano è stato arrestato dai poliziotti della squadra mobile che hanno dato esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare custodiale, emesso dal Gip del Tribunale dei minorenni. I fatti sono avvenuti nell'arco di sette mesi, tra settembre 2020 e aprile 2021 e hanno visto protagoniste quattro attività commerciali dislocate tra la Zisa e Borgo Nuovo.

Ad incastrare il giovanissimo le immagini riprese dai sistemi di video sorveglianza presenti all’interno e all’esterno dei negozi, la minuziosa descrizione fornita dai testimoni, grazie alla quale è stato possibile associare un volto e un nome al rapinatore, e le impronte ritrovate dalla polizia scientifica sul registratore di cassa di uno degli esercizi commerciali rapinati. 

Nel corso delle rapine avvenute a settembre, ottobre 2020 e aprile 2021 il ragazzo ha messo in atto lo stesso mudus operandi. Con il volto coperto e armato di coltello faceva irruzione nei negozi, si impossessava del denaro contenuto nelle casse, per poi scappare. Le cose sono andate diversamente il 20 ottobre del 2020 durante il quarto tentativo di rapina. Il rapinatore a volto coperto, ha preso a calci e pugni la porta d’ingresso del box all’interno del quale si trovava il titolare di una tabaccheria in viale della Regione ma non riuscendo ad entrare è scappato.

Il giovanissimo, rintracciato dagli agenti, si trova ora al Malaspina.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre rapine messe a segno e un colpo fallito, sedicenne incastrato dalle impronte: arrestato

PalermoToday è in caricamento