menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Angelo Guida

Angelo Guida

Le 5 rapine, la pistola, la fuga e il calcio ai poliziotti: arrestato pluripregiudicato

In manette un uomo 41 anni, bloccato a Brancaccio dopo un rocambolesco inseguimento. Nel giro di pochi giorni aveva assaltato i negozi di via Roma, via Libertà e via Marchese di Roccaforte, scappando poi con soldi e vestiti

In manette dopo cinque rapine. La polizia ha arrestato il pluripregiudicato palermitano Angelo Guida, 41 anni, responsabile anche di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e di false attestazioni sulla propria identità personale. Un arresto assai complicato, sia perché arriva a seguito di lunghe indagini, sia per le "movimentate" fasi della cattura, con Guida che, in sella a uno scooter e con una pistola in mano, per non farsi arrestare ha assestato due calci agli agenti che lo inseguivano in moto, nelle strade di Brancaccio, minacciando di dar fuoco.

I Falchi della Squadra mobile si sono messi sulle tracce del pluripregiudicato dopo avere acquisito numerosi riscontri e gravi indizi di colpevolezza. Cinque le rapine, tutte con lo stesso modus operandi e in un breve arco di tempo. Il primo episodio è avvenuto lo scorso 28 settembre, quando Guida, armato di pistola, è entrato all’interno di un esercizio commerciale di via Roma e, minacciando i presenti, si è fatto consegnare soldi e prodotti esposti nelle vetrine. Pochi giorni dopo un’altra rapina in via Roma, molto simile a quella precedente.

Dopo avere visionato le immagini di videosorveglianza i poliziotti della Squadra Mobile hanno iniziato a stringere il cerchio. Guida, il 6 e 10 ottobre, si è reso responsabile di altre due rapine ai danni di un negozio di via Marchese Roccaforte. "Copione praticamente uguale agli altri colpi - dicono dalla questura -. Un uomo armato di pistola, dalle fattezze corrispondenti a Guida, ha minacciato i presenti e si è fatto consegnare l’incasso". L’ultima rapina è stata commessa il 13 ottobre scorso, quando Guida avrebbe fatto irruzione all’interno di un negozio di abbigliamento di via Libertà per poi, con una pistola in pugno, rubare soldi e vestiti.

Guida è stato individuato mentre viaggiava a bordo di uno scooter, a Brancaccio. "Appena la polizia gli ha intimato l'alt - spiegano dalla questura - il pluripregiudicato per tutta risposta ha sferrato un calcio al mezzo di servizio cercando di fare cadere a terra i poliziotti. Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento, nel corso del quale Guida ha estratto una pistola per indirizzarla verso gli agenti. minacciando di aprire il fuoco. I poliziotti sono riusciti ad affiancarlo, ricevendo però un altro violento calcio. Alla fine Guida è stato raggiunto e bloccato". Quindi è scattata la perquisizione: i poliziotti hanno ritrovato in casa il bottino della rapina e i capi di abbigliamento rubati. Il rapinatore aveva fornito false generalità ai poliziotti, ma è stato poi smascherato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento