rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo

Cinque rapine in 3 giorni: non solo market, nel mirino pure tabaccherie e profumerie

I colpi in via Castellana, viale Strasburgo, via Brunelleschi e via dei Cantieri. Sfumato invece quello in una farmacia di viale dei Picciotti per la reazione della titolare. I quattro assalti hanno fruttato bottini di poche centinaia di euro. Sugli episodi indagano polizia e carabinieri

Supermercati, tabaccherie, profumerie, farmacie, parafarmacie: i rapinatori non risparmiano niente e nessuno. Sono quattro i colpi messi a segno (più un quinto tentato) tra giovedì e venerdì in diverse zone della città. La prima in ordine cronologico all'Ard discount di Borgo Nuovo, nella parte alta di via Castellana. Secondo una prima ricostruzione tre rapinatori incappucciati, uno dei quali armati di coltello, sarebbero riusciti a svuotare una delle casse dell'attività commerciale fuggendo con un bottino di circa 500 euro. Poi la fuga.

Il giorno successivo è toccata a una tabaccheria di viale Strasburgo. Anche questa volta i rapinatori entrati in azione erano due, uno armato di coltello e l'altro di cacciavite. Una volta entrati avrebbero minacciato il dipendente che si trovava dietro il bancone e lo avrebbero costretto a consegnare loro i contanti, riuscendo in pochi minuti a fuggire con circa 600 euro e diverse stecche di sigarette. Sul posto sono intervenute le volanti di polizia che hanno ascoltato il racconto della vittima e avviato le ricerche in zona.

Il terzo assalto è avvenuto lo stesso pomeriggio, in via Brunelleschi. Un rapinatore ha fatto irruzione in una profumeria con un coltello fra le mani, ha tirato dritto verso una cassiera e l'ha minacciata, convincendola con le cattive a dargli tutti i contanti disponibili (circa 400 euro). Sui tre episodi indagano gli investigatori della polizia che hanno ascoltato le vittime degli assalti e acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso dettagli utili per l'identificazione dei responsabili.

Il giorno successivo un rapinatore ha preso di mira la parafarmacia che si trova all'angolo tra via dei Cantieri e largo Villaura. Secondo una prima ricostruzione un uomo sarebbe entrato chiarendo subito le proprie intenzioni. A quel punto, lasciando intendere di essere armato, avrebbe minacciato una dipendente facendosi consegnare circa 450 euro. Arraffato il bottino è fuggito a piedi, facendo perdere le proprie tracce. Anche in questo caso le immagini del sistema di videosorveglinza sono al vaglio degli investigatori.

L'ultima rapina, quella sfumata, risale alla sera precedente. Due banditi armati di coltello sono entrati all'interno di una farmacia di viale dei Picciotti poco prima dell'orario di chiusura. La reazione della proprietaria dell'attività ha colto di sorpresa la coppia di malviventi che ha preferito scappare restando con un pugno di mosche in mano. Sugli ultimi due episodi indagano i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque rapine in 3 giorni: non solo market, nel mirino pure tabaccherie e profumerie

PalermoToday è in caricamento