Cronaca

Rapinava gli studenti fuori dalla scuola: palermitano tradito dal tatuaggio

E' successo a Sesto San Giovanni. In manette un 33enne: sceglieva i ragazzi che tornavano a casa da soli, poi li derubava con un coltello

Il modus operandi era ormai collaudato. All'uscita dalle scuole, al termine delle lezioni, adocchiava i ragazzi che rincasavano da soli, a piedi. A viso scoperto, li avvicinava con la scusa di una sigaretta e, fatta scattare la lama da 8 centimetri del coltello a serramanico, si faceva consegnare il telefono e il contante, comprese le monetine. I carabinieri di Sesto San Giovanni hanno arrestato un palermitano di 33 anni, residente a Milano. I militari sono arrivati a lui dopo numerose segnalazioni e denunce ed hanno ricostruito il profilo del rapinatore.

E' stato preso dai carabinieri in borghese che si sono mescolati ai genitori all'uscita. L'uomo è stato riconosciuto responsabile di 8 colpi, tutti simili tra di loro, messi a segno in questi mesi, sempre ai danni di studenti. A tradirlo èstato un vistoso tatuaggio sul volto, che ha permesso di risalire al malvivente con assoluta certezza. Concluse le attività d'indagine, i militari hanno provveduto a notificargli, nel carcere di Bergamo, un'ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura di Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinava gli studenti fuori dalla scuola: palermitano tradito dal tatuaggio

PalermoToday è in caricamento