rotate-mobile
Cronaca Libertà / Via della Libertà

Due negozi di via Libertà rapinati in pochi giorni, scatta un arresto

Un 29enne è accusato di essere l'autore dei colpi messi a segno a luglio ai danni dei punti vendita Calvin Klein underwear, dove le commesse furono minacciate con un cacciavite, e Tommy Hilfiger. Determinanti le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza, che gli stessi gestori avevano diffuso pubblicamente

Un'unica mano dietro le rapine messe a segno nel mese di luglio, a pochi giorni di distanza l'una dall'altra, nei negozi Calvin Klein e Tommy Hilfiger di via Libertà. I carabinieri hanno arrestato un 29enne, già noto alle forze dell'ordine. Secondo gli inquirenti è stato lui il 16 luglio a fare irruzione nel punto vendita Calvin Klein underwear e minacciare con un cacciavite le commesse. E' stato possibile risalire al 29enne grazie anche alle immagini dei sistemi di videosorveglianza. E' stato denunciato anche per un'altra rapina, compiuta 4 giorni prima nel negozio Tommy, che si trova a pochi metri di distanza.

I gestori delle attività commerciali prese di mira avevano deciso di diffondere pubblicamente alcune immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza che ritraevano i rapinatori. L'arrestato è stato condotto in carcere in attesa dell'interrogatorio di garanzia. 

carabinieri posto blocco

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due negozi di via Libertà rapinati in pochi giorni, scatta un arresto

PalermoToday è in caricamento