rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Indaga la polizia / Bandita / Via Messina Marine, 795

Cappuccio, mascherina e pistola in mano: rapinatore assalta due farmacie in pochi minuti

I due colpi entrambi in via Messina Marine. L'autore un ragazzo di 20-25 anni, il bottino circa 300 euro. In un caso però la cassa dell'attività si sarebbe bloccata e lui, pur di non fuggire a mani vuote, avrebbe strappato una banconota da 5 euro dalle mani di un cliente

Alto circa 1,70, indosso una felpa grigia con cappuccio, in viso mascherina e occhiali da sole, e tra le mani una pistola. E’ questa la descrizione del rapinatore, probabilmente un ragazzo di 20-25 anni, che questa mattina ha assaltato due farmacie che si trovano in via Messina Marine. Due episodi registrati in rapida successione sui quali ora indaga la polizia.

Secondo quanto ricostruito i colpi sono stati messi a segno intorno alle 13, poco prima dell’orario di chiusura per la pausa pranzo. La prima a finire nel mirino è stata la farmacia Di Figlia (foto allegata) ad Acqua dei Corsari. Il rapinatore è entrato con fare deciso, ha puntato l’arma contro il farmacista e l’ha minacciato per farsi consegnare i contanti. La cassa però si sarebbe bloccata e il bandito, pur di non fuggire a mani vuote, si sarebbe accontentato dei 5 euro che aveva in mano un cliente. Poi la fuga.

Pochi minuti dopo stesso discorso in un'altra farmacia, ad appena un chilometro di distanza. Un rapinatore, la cui descrizione corrispondeva a quella fornita poco prima dal farmacista, ha fatto irruzione nell’attività ad insegna Calì, sempre in via Messina Marine, e in pochi istanti è riuscito a prendere il denaro dalla cassa e scappare, anche in quest’occasione a bordo di uno scooter. Due colpi che avrebbero fruttato complessivamente un bottino di 300 euro, cui si aggiungono i 5 dello sfortunato cliente.

In entrambi i casi sono intervenuti gli agenti delle volanti, della squadra Mobile e del commissariato Brancaccio che hanno ascoltato il racconto delle vittime e acquisito le immagini dei due sistemi di videosorveglianza interni e quelle riprese dalle altre telecamere installate nella zona. A fornire supporto anche il personale della Scientifica chiamato per eseguire i rilievi a caccia di indizi utili per le indagini.

Nelle scorse settimane ci sono stati altri assalti dalle modalità simili. L’ultimo in zona Ciaculli. Due rapinatori, forse poco più che ventenni, sono entrati nella farmacia Raiata e ne sono usciti poco dopo con 400 euro in tasca. Nelle giornate precedenti era toccata alla farmacia Caporale in zona Pomara, al confine tra Villabate e Palermo, e in un’altra farmacia di via Sacco e Vanzetti.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappuccio, mascherina e pistola in mano: rapinatore assalta due farmacie in pochi minuti

PalermoToday è in caricamento