rotate-mobile
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Castellana

Rapine in via Catania e via Castellana, ancora farmacie nel mirino

Due giovani hanno fatto irruzione nel punto vendita a Borgo Nuovo e armati di coltello si sono fatti consegnare i contanti. Poche ore prima, nel quartiere Libertà, è stato messo a segno un altro colpo

Prosegue inarrestabile la scia di rapine ai danni delle farmacie palermitane. Due giovani armati di coltello hanno fatto irruzione, intorno alle 17.30, nell’esercizio commerciale di via Castellana, a Borgo Nuovo. Dopo aver minacciato i dipendenti si sono fatti consegnare i contanti custoditi in cassa e sono fuggiti all’esterno. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia e i carabinieri, che hanno raccolto informazioni dai testimoni e avviato le ricerche dei due banditi. Dalle prime informazioni si tratterebbero di due ragazzini di circa 16-17 anni. Da quantificare il bottino.

Qualche ora prima, in via Catania, un rapinatore ha colpito la farmacia "Maymone". Questa volta ad entrare in azione è stato un solo uomo il quale ha lasciato intendere di essere armato, si è scagliato contro un dipendente e ha svuotato la cassa. Poi la fuga. A indagare sull’accaduto gli agenti della polizia che hanno acquisito le immagini riprese dalle telecamere del circuito interno di videosorveglianza. Le due rapine si aggiungono alla lunga lista che avrebbe portato Palermo verso un "record": in città, fanno sapere da Federfarma, si registra un marcato incremento degli indici di rischio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in via Catania e via Castellana, ancora farmacie nel mirino

PalermoToday è in caricamento