rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Terrorizzavano i ragazzi della movida: 12 bulli non potranno più entrare nei pub del centro

Il questore ha emesso il daspo "Willy" nei confronti dei componenti della baby gang che è accusata di aver rapinato numerosi giovanissimi anche con bastoni e pistola

Sono ritenuti gli autori di una lunga serie di rapine messe a segno in pieno centro storico. Con questa accusa il questore ha emesso il daspo "Willy" nei confronti di 12 giovanissimi palermitani (tutti poco più che maggiorenni e due minorenni). Si tratta della recente misura di prevenzione voluta dal legislatore per rafforzare la sicurezza nei luoghi maggiormente frequentati dai ragazzi che mira a prevenire il ripetersi di vicende come, appunto, quella accaduta a Colleferro nel settembre 2020 in cui perse la vita Willy Monteiro Duarte. 

Dalla questura raccontano i reati di cui sono accusati i 12 giovani: "Il gruppo entrava in azione sempre di sera. I malviventi avvicinavano i loro coetanei, li terrorizzavano e poi li costringevano a farsi consegnare cellulari e soldi, ricorrendo ad atti di violenza anche con dei bastoni o sotto la minaccia di una pistola".

I dodici ragazzi sono stati riconosciuti dopo un'intensa attività investigata della locale Squadra mobile e dell'Arma dei carabinieri e sono stati poi sottoposti a misure di custodia cautelare da parte del Gip. "Per tutelare la salvaguardia della tranquillità e della sicurezza pubblica di cittadini e turisti - spiegano dagli uffici di polizia - sulla vicenda è intervenuto anche il questore della provincia di Palermo, che con il provvedimento noto come daspo Willy adesso vieta a tutti i componenti della baby gang di accedere ai diversi locali pubblici del centro storico e di avvicinarsi ai luoghi della movida palermitana".

II divieto, valido sino a un massimo due anni, riguarda un'area urbana molto estesa che ricomprende la centrale via Maqueda, piazza Marina, piazza Magione, via Monteleone, via Roma, piazza Giulio Cesare. Ovvero dove si trovano i principali locali pubblici e aperti al pubblico popolati dalla movida serale e notturna. La misura irrogata mira a mpedire che si ripetano condotte analoghe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorizzavano i ragazzi della movida: 12 bulli non potranno più entrare nei pub del centro

PalermoToday è in caricamento