Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo

Tentano di svaligiare un negozio, nella fuga travolgono un poliziotto: due arresti

In quattro stavano tentando di rapinare un esercizio commerciale in viale Regione. Gli agenti intervenuti sul posto hanno intimato loro l'alt, ma uno dei malviventi è salito in moto riuscendo a fuggire insieme ad un complice. Fermati poco dopo in viale Strasburgo

Con l'accusa di rapina aggravata, resistenza e lesioni personali dolose a Pubblico Ufficiale, in concorso con altre persone, la polizia arrestato, in flagranza di reato, due persone: Gioacchino Alioto di 22 anni e Ignazio Ficarotta di 28, entrambi palermitani. Ieri sera, intorno alle ore 20, i poliziotti, durante il normale servizio di prevenzione e controllo del territorio, su una nota diramata dalla locale sala operativa, sono andati in viale Regione Siciliana, dove è stata segnalata una rapina in atto ad opera di quattro persone ai danni di un esercizio commerciale.

Giunti immediatamente sul posto, gli agenti hanno visto uscire, di corsa da un negozio, quattro uomini con il volto travisato da caschi semi-integrali, che non curanti dell'alt intimato, si sono dati alla fuga. Un malvivente è fuggito a piedi in direzione di via Belgio, mentre gli altri tre sono scappati in direzione di viale Lazio, subito inseguiti dagli agenti. Uno dei fuggitivi, dopo pochi metri, è salito a bordo del suo motociclo, ma è stato raggiunto e bloccato: il rapinatore ha strattonato l'agente di polizia, spingendolo, e riuscendo così a mettere in moto il mezzo e ad allontanarsi, trascinando per alcuni metri il poliziotto, che è stato costretto a mollare la presa, rovinando a terra. Nello stesso tempo il rapinatore, ha caricato uno dei complici sul motociclo, proseguendo la fuga.

Gli agenti hanno subito diramato via radio la descrizione dettagliata dei rapinatori, del mezzo e della direzione di fuga. La comunicazione con la Centrale Operativa, è stata determinante, infatti i due fuggitivi, sono stati intercettati e bloccati all'altezza di viale Strasburgo. Dalla perquisizione, effettuata sui due fermati sono stati rinvenuti un passamontagna, uno scaldacollo e la somma di 122 euro. Sono state eseguite perquisizioni domiciliari, che hanno dato esito positivo nei confronti di entrambi, infatti a casa di uno è stata trovata una pistola semiautomatica a salve, mentre in un locale nella disponibilità dell'altro, sono stati rinvenuti 16 involucri di marijuana, per il cui reato Alioto è stato anche indagato.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro probatorio. I due palermitani sono stati arrestati e su disposizione dell'Autorità Giudiziaria condotti All'Ucciardone, in regime di vita comune e con divieto di incontro tra di loro. Indagini sono in corso per risalire agli altri due componenti della banda, che nelle fasi immediatamente successive alla rapina, sono riusciti a far perdere le loro tracce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di svaligiare un negozio, nella fuga travolgono un poliziotto: due arresti

PalermoToday è in caricamento