Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Ausonia

Via Ausonia, assalto con i fucili in tabaccheria: arrestato rapinatore

Il colpo è stato messo a segno il 30 agosto. La polizia ha arrestato Angelo Ferrazzano, 21 anni. Stava scontando i domiciliari per un'altra condanna. Trovate, a pochi passi dalla sua abitazione allo Zen, le armi usate per la rapina

Le armi sequestrate a Ferrazzano

Ha un nome e un volto uno dei due malviventi responsabili dell'assalto messo a segno lo scorso 30 agosto, dietro la minaccia di due fucili a canne mozze, in una tabaccheria di via Ausonia. La polizia ha arrestato Angelo Ferrazzano, 21 anni, che adesso deve rispondere di rapina aggravata, in concorso, detenzione illegittima di armi, porto abusivo, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo la rapina i titolari dell'esercizio commerciale hanno allertato la polizia, che ha inseguito i due - fuggiti in sella a un ciclomotore - da via Ausonia fino allo Zen. Per rintracciare i fuggitivi è stato mobilitato anche un elicottero. "Con la freddezza agghiacciante di chi ha un considerevole pedigree criminale - spiegano dalla questura - il passeggero dello scooter ha impugnato un fucile a canne mozze, non esitando a mostrarlo agli agenti e lasciando intendere che non si sarebbe fatto alcun scrupolo a utilizzarlo, mettendo così in pericolo i cittadini e gli stessi agenti. L’inseguimento rocambolesco è proseguito in direzione via Lanza di Scalea ed è cessato quando i due, dopo aver imboccato la strada in senso contrario di marcia, nel tentativo di evitare un’autovettura sono caduti rovinosamente a terra. Senza perdersi d’animo, hanno proseguito la loro fuga a piedi entrando al Velodromo e facendo perdere le proprie tracce all’interno del quartiere San Filippo Neri”.

Gli agenti hanno recuperato lo scooter utilizzato per la fuga, un passamontagna e i due caschi indossati dai rapinatori. Decisiva per l'identificazione l'impronta lasciata da Ferrazzano, noto per numerosi precedenti di furto in abitazione compiuti fra il 2009 e il 2011. Il ragazzo era agli arresti domiciliari per altri procedimenti e denunciato per evasione, è stato sottoposto a regime carcerario.

Ferrazzano ha confessato ma non ha rivelato l’identità del complice, che è ricercato. In un locale a pochi passi da casa dell'arrestato, all’interno delle fondamenta di un palazzo, gli agenti hanno ritrovato il fucile usato per la rapina e e un mini arsenale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ausonia, assalto con i fucili in tabaccheria: arrestato rapinatore

PalermoToday è in caricamento