Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Malaspina

Malaspina, violenta rapina in una tabaccheria: fermato 32enne disoccupato

Autori del colpo due persone di cui una armata. I malviventi, dopo essere entrati all'interno della rivendita, hanno colpito il titolare ottantenne, appropriandosi di svariati pacchetti di sigarette per un valore di circa 1.800 euro

Michele Ammirata, il responsabile della rapina ai danni della tabaccheria in via Malaspina

Una violenta rapina ieri è avvenuta in una tabaccheria del quartiere Malaspina. Autori due persone di cui una armata. I malviventi, dopo essere entrati all’interno della rivendita, hanno colpito con il calcio della pistola il titolare ottantenne, appropriandosi di svariati pacchetti di sigarette per un valore di circa 1.800 euro. Sono stati portati via anche i 400 euro che erano nella cassa. La vittima, che è stata soccorsa sul posto ed immediatamente trasportata al più vicino nosocomio da personale del 118, ha riportato una ferita lacero contusa al capo.

Uno dei due rapinatori, Michele Ammirata, palermitano 32enne disoccupato e con alle spalle un curriculum per rapine di tutto rispetto è stato bloccato in via dell’Orologio: indossava ancora gli stessi indumenti con i quali poco prima, insieme al suo complice, aveva messo a segno la violenta rapina, nascondendo nei pantaloni il revolver a salve di colore nero calibro 380-K marca “K Competitive Alarm” con cinque cartucce inserite all’interno del tamburo oltre al denaro, bottino della giornata. Al termine del procedimento per direttissima, il Tribunale ha disposto nei confronti dell’uomo  la misura cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malaspina, violenta rapina in una tabaccheria: fermato 32enne disoccupato

PalermoToday è in caricamento