menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli della polizia nella zona della stazione - foto archivio

Controlli della polizia nella zona della stazione - foto archivio

Rapine e scippi, allarme criminalità tra minorenni a Palermo: tre arresti

Due giovanissimi sono stati sottoposti a misura cautelare: sono accusati di un'aggressione ai danni di alcuni coetanei nella zona della stazione centrale. Un altro è stato bloccato dopo aver rubato la borsa in via Roma. La Questura: "Fenomeno in aumento"

Una rapina violenta contro due coetanei e uno scippo a una donna. Tre minorenne sono finiti in manette. Il fenomeno delle rapine compiute da minorenni ritorna con una certa frequenza nelle indagini e negli arresti effettuati dalla polizia a Palermo. In diversi casi i poliziotti scoprono anche che gli autori sono spesso responsabili di una serie di reati, e che non necessariamente hanno alle spalle precedenti specifici.

Nel primo episodio, i poliziotti della Squadra Mobile - diretta Rodolfo Ruperti - hanno proceduto all’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare con cui il gip del Tribunale dei Minori ha applicato la misura del collocamento a carico di due minorenni in comunità, ritenuti autori in concorso tra loro di una "rapina aggravata" nei confronti di due minorenni lo scorso 4 dicembre. "Le indagini sono partite - spiegano dalla Questura - da episodi di criminalità diffusa e di ‘bullismo’, monitorati negli ultimi mesi dagli agenti della sezione 'Contrasto al Crimine Diffuso', che sfociano spesso in episodi di reato particolarmente violenti in special modo nei luoghi di ritrovo quotidiano di giovani ragazzi".

I due malviventi, avvicinati i coetanei nei pressi della stazione centrale con il pretesto di chiedere una sigaretta, li hanno aggrediti intimandogli di consegnare i telefoni cellulari ed il denaro in loro possesso. Da qui è scaturita una colluttazione. Inizialmente le due vittime sono riuscite a fuggire, ma poi sono state raggiunte dagli aggressori, che prima le hanno picchiate con violenza e poi sono riusciti a rapinarle dei loro averi. Le indagini, scattate immediatamente, hanno consentito di risalire ai due presunti autori del reato. Adesso al vaglio del personale della Mobile ci sono altri episodi di rapine consumate negli ultimi periodi con le stesse modalità.

Nel secondo episodio, verificatosi nella serata di ieri, una pattuglia della polizia - durante il regolare servizio di prevenzione e controllo del territorio - transitando per via Roma ha notato sul marciapiede un giovane che con fare sospetto si avvicinava alle spalle di una donna. Gli agenti hanno notato che, dopo averla violentemente strattonata e spintonata, è riuscito a strapparle la borsa. Immediatamente i poliziotti sono scesi dall'auto e si sono messi all’inseguimento del giovane, riuscendo a bloccarlo nella vicina via Trento. Il minorenne, colto in flagranza del reato di rapina aggravata, è stato arrestato. Il maltolto è stato contestualmente riconsegnato alla donna, che a causa dell’aggressione subita è finita al pronto soccorso. Il minore, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza Malaspina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento